SARONNO – Stasera, giovedì 13 dicembre alle 21, nella sala riunioni del Comune, (primo piano, ingresso dall’atrio principale) si terrà la commissione mista urbanistica e opere pubbliche in seduta pubblica.

Qui la diretta de ilSaronno

La Commissione sarà dunque aperta agli interventi dei cittadini per discutere di ipotesi viabilistiche nel quartiere Stra Fossato. Diverse i temi sul piatto dai discussi sensi unici di via San Michele e di via Monte Grappa alla circolazione sotto i due ponticelli di via Filippo Reina e di via Don Monza alla carenza di posti auto fino all’intenso traffico di via Doberdò.

Alla serata sono invitati anche i cittadini che potranno ascoltare le proposta dell’Amministrazioni per la viabilità del quartiere dietro il Municipio. L’incontro segue quello di qualche settimana al centro sportivo Sporting di via Lorca per parlare della circolazione del quartiere Aquilone per cui l’assessore ai Lavori pubblici ha promesso ai residenti una soluzione definitiva per fine gennaio.

(foto archivio)

16 Commenti

  1. Siamo pronti al “monologo” dell’assessore. Seguiamo la diretta… Siamo sicuri che ne vedremo delle belle 😂😂😂

  2. lonardoni: “dare risposta alle esigenze dei cittadini dell’ultimo anno. il primo obiettivo è quello di dare sicurezza a chi passa sotto i ponticelli a partire dalle mamme che vanno all’asilo o a scuola con i bimbi”. Perché non ci da i dati degli incidenti avvenuti? Glieli diamo noi: 0! I ponticelli aiutano a far rallentare le macchine e a tenere il quartiere tranquillo… Abbiamo capito che voi ci vorreste fare una bella autopista.

  3. Con la vostra proposta provocate ancora più traffico… Vabé che a voi non interessa…. Avete bloccato mezza città per rifare un marciapiede!

  4. Ma voi non ragionate mica. Così bloccate l’intero quartiere con tutti quei sensi unici!

  5. Quindi abbiamo capito che i ponticelli non li abbattete più. E i fondi del bando che dine fanno??

  6. Confermo la disponibilità dell’Assessore e la pazienza per sentire le varie osservazioni delle quali alcune ragionevoli altre meno. Resta il fatto che qualunque soluzione venga presa sicuramente accontenterà qualcuno e scontenterà altri, ma bisogna fare sintesi. Noi abitanti di via Doberdò, che qualcuno l’ha considerata la più coccolata di Saronno, stiamo sopportando da anni un traffico abnorme dovuto all’inversione dei sensi unici di San Michele e Doberdò. L’attraversamento in questa via è obbligatorio come si è visto nella slide illustrata dall’architetto De Simone. Credo che la soluzione di rendere a senso unici i due ponticelli debba, a titolo sperimentale, messa in atto senza attendere i rilevamenti che già ci sono e che io posso fornire a chi me ne faccia richiesta. La soluzione di fare un marciapiede sotto il ponte di via Monza, mi sembra una buona idea che non può essere realizzata sotto il ponte di via Reina. Comunque non condivido quanto detta da una Cittadina che con il senso unico si aumenta la pericolosità perché si tenderebbe ad aumentare la velocità. Credo che sia esattamente il contrario perché è fisiologico quando si attraversa un doppio senso accelerare per evitare l’incrocio di chi ti viene contro, in particolare per chi non ha la precedenza. Provare per credere.
    Buona giornata

  7. No posso che essere d’accordo. L’assessore Lonardoni ha condotto la Commissione aperta al pubblico preparato con competenza e professionalità ascoltando tutti, dando risposte sensate anche alle domande che sensato avevano ben poco. E’ chiaro ed evidente che il problema esiste, diversamente non si sarebbe convocata la Commissione. L’eventuale soluzione che verrà presa dall’amministrazione, assumendosi oneri ed onori, dovrà fare sintesi, accontenterà qualcuno e scontenterà altri; questo si chiama democrazia.
    Io personalmente sono favorevole, a titolo sperimentale, rendere i ponticelli a senso unico canalizzando in senso rotatorio la circolazione nel quartiere e riducendo il traffico in via Doberdò e Don Monza e dirottandolo parzialmente in altre vie più larghe e sicure. Sono anche favorevole alla posa di un marciapiede sotto il ponte di via D. Monza, ma resterebbe orfano quello di via Reina.
    Non condivido invece chi dice che va tutto bene perché non sono mai successi incidenti. Aspettiamo che ne accada qualcuno e poi ne parliamo, bisogna prevenire, non chiudere la stalla quando sono scappati i buoi. Non condivido inoltre chi asserisce che introducendo i sensi unici si aumenterebbe il pericolo perché le auto andrebbero più veloci. E’ l’esatto contrario; quando si attraverso un doppio senso si tende sempre di aumentare la velocità per evitare l’incrocio con l’altro mezzo. E’ istintivo provare per credere.
    Per ultimo, lasciamo lavorare i tecnici e nostri amministratori che abbiamo democraticamente eletto senza pregiudizi e inutile ironie nascoste dall’anonimato.

  8. perchè nessuno ha detto che in effetti le vie
    del quartiere sono 3 e il quartiere stesso ha
    vocazione residenziale?
    il traffico è di attraversamento creato da non residenti
    che pensano di arrivare in centro oppure tramite Caduti
    liberazione uscire da Saronno.
    basta quindi inibire questo traffico con divieti di transito
    su via Doberdò e San Michele ( piccolo ZTL su via F.Reina)

  9. Sono d’accordo sul rendere a senso unico via Dante e via F. Reina ma andrebbe fatto SOLO DOPO l’abbattimento dei ponticelli e vi spiego perché: nella slide apparsa sul sito riguardo il progetto di marciapiede sotto il ponte di via D.L. Monza, mi sembra che non ci siano i presupposti per far passare i bus della linea 3 che tuttora passano restando perfettamente al centro evitando di toccare il soffitto del ponte. Un altro problema, rendendo la Via Dante in direzione sud, é quello di far accedere mezzi dei vigili del fuoco 🚒 nelle vie Dante Alighieri/San Solutore/Sorelle Lucini/F. Reina oltre il ponticello; tuttora l’accesso ê garantito entrando in Via Dante dalla via Quasimodo e la stessa manovra viene effettuata dai TIR che devono recarsi presso le attività commerciali situate in fondo a Via San Solutore.
    Per cui appoggio l’idea di rendere Via D. L. Monza e Via Dante A. a senso unico in direzione SUD ma solo ed unicamente dietro l’abbattimento dei ponticelli.

    • Ma se è andato tutto bene da un secolo, perché andare a incasinare le cose? I residenti delle vie dovrebbero effettuare il giro del mondo per uscire dal quartiere.
      Perché bisogna per forza andare a incasinare un quartiere che sta bene così? Ci sono altri 100.000 problemi a Saronno, ci si occupi prima di quelli!

      • Perché da un secolo a questa parte tante cose sono cambiate… il traffico è aumentato, le dimensioni delle auto sono aumentate e gli abitanti del quartiere sono aumentati… E se per lei mettere sensi unici come sicurezza vuol dire FARE IL GIRO DEL MONDO 🌎 allora stia seduto tranquillo a criticare senza proporre soluzioni concrete; magari aspettando il morto…

        • Ma la pianti di dire stupidate COTTADINO DELUSO. Passeranno qualche centinaia di macchine da quelle vie e con i vostri sensi unici causate solo disagi. “aspettando il morto”… Intanto in altre vie di Saronno purtroppo ci sono stati i morti e provvedimenti non sono stati presi per mettere in sicurezza, quindi prima di incasinare un quartiere tranquillo sistemate le anomalie.

Comments are closed.