Home Groane L’Anpi Limbiate presenta il suo 2019 con il viaggio della memoria

L’Anpi Limbiate presenta il suo 2019 con il viaggio della memoria

176
0

LIMBIATE – Il tradizionale appuntamento dell’ANPI di Limbiate per lo scambio degli auguri per le prossime festività natalizie e per avviare le iscrizioni all’associazione per il prossimo anno ha registrato il pienone, tanto che la stanza della memoria di Villa Mella si è subito rivelata insufficiente e i presenti si son dovuti spostare anche nell’attiguo ampio corridoio di ingresso.
Prima di presentare gli argomenti in discussione, il presidente Giuliano Ripamonti ha annunciato la sorpresa-novità dell’ultimo nato in casa-ANPI, ovvero un coro composto da ben 12 coristi.
E’ toccato poi alla neo-segretaria Luisa Quinci annunciare che le Commissioni Memoria della Scuole di Limbiate e i loro referenti, in collaborazione con l’amministrazione comunale, con l’ANPI e l’ANED, stanno lavorando per la messa a punto del viaggio della memoria che, quest’anno, avrà come meta i lager di Auschwitz e di Birkenau in Polonia e a Cracovia. Il viaggio, come nelle altre precedenti edizioni, è aperto, oltre che agli studenti di tutte le scuole di Limbiate di ogni ordine e grado, anche a tutti quei cittadini che volessero parteciparvi: il programma sarà presentato dettagliatamente a gennaio. “Ogni iniziativa – ha esordito il presidente onorario Rosario Traina – si caratterizza con un forte impegno costituzionale a fronte del pericoloso stravolgimento
dei fondamenti della vita civile che stiamo vivendo in questa nostra epoca”.
Prima del viaggio, ci sarà un percorso preparatorio denominato “La via che porta ad Auschwitz”, fatta di molte tappe: la mostra “Sterminio in Europa”, che in 40 pannelli presenta i numerosi lager nazisti sparsi in Europa, la conferenza-concerto “Sonata per Auschwitz” a cura dell’accademia musicale Viscontea, un corso di formazione
organizzato dall’associazione “Figli della Shoah”, dal MIUR e dalla Regione Lombardia e infine, la visita al Museo del Deportato a Carpi e al Campo di concentramento di Fossoli, vera e propria anticamera dell’inferno per i deportati italiani destinati ad Auschwitz.

Le iniziative di impegno civile vedranno la trattazione di argomenti di grande attualità: il 3 marzo sarà proiettato il film “Sulla mia pelle” sulla triste vicenda di Stefano Cucchi, mentre il 2 giugno è prevista la visita a Torino del “Museo del Risorgimento” e del “Museo diffuso della Resistenza”.

17122018