Home Cronaca Restano in cella il 47enne e il 21enne con 9 chilogrammi di...

Restano in cella il 47enne e il 21enne con 9 chilogrammi di droga

1359
6

SARONNO – Restano in carcere a Busto Arsizio il 47enne e il 21enne che una settimana sono stati arrestati dai carabinieri della compagni di Saronno dopo una perquisizione nella loro abitazioni, in locali di loro proprietà e nell’attività commerciale che gestivano insieme in vicolo del Freddo.

E’ stato, infatti, convalidato dal giudice per le indagini preliminari il fermo dei due saronnesi che avevano 9 chilogrammi di marijuana, dosi per un valore per circa 50 mila euro ed una pistola calibro 9. A loro carico sono state mosse le accuse di detenzione ai fini di spaccio in concorso e violazione della normativa del testo unico di pubblica sicurezza per la detenzione irregolare della pistola (art. 38).

La vicenda è ormai di dominio pubblico. I carabinieri, hanno prima effettuato un controllo nell’abitazione dove il 47enne saronnese vive con il 21enne originario di Rovello Porro. I due hanno finto di non essere in casa ma i militari hanno fatto irruzione e con una perquisizione, dietro una paratia, hanno trovo dei scatoloni con diverse dosi e tipologie di marijuana. Non solo in casa c’era proprio tutto il necessario per confezionale le dosi dalle bustine al bilancino di precisione e 8 chilogrammi e mezzo di marijuana. Diversi anche i telefoni posti sotto sequestro dei militari.

Sono quindi stati controllati diversi box riconducibili al 47enne dove è stata trovata una pistola calibro 9, perfettamente funzionante, con il relativo munizionamento, pronta all’uso. La pistola, irregolarmente detenuta, è stata sequestrata, come anche le cartucce.

Della vicenda si è parlato anche ieri sera in consiglio comunale visto che i due saronnesi si occupavano del servizio di streaming del consiglio comunale ed anche di fornire service, dall’audio al palco, durante gli eventi cittadini. Malgrado le domande arrivate da un cittadino nel corso della seduta aperta al pubblico e dal consigliere comunale Francesco Banfi ne l’amministrazione ne la maggioranza hanno affrontato l’argomento.

(foto archivio: video le auto dei militari del termine del blitz)

21122018

6 Commenti

  1. “occasionali spacciatori presenti sul territorio” come vuol farci credere Il consigliere Sala?
    Sembrerebbero invece molto stanziali e radicati

  2. Se i due imprenditori dei soldi facili fossero due stranieri..sarebbero già in circolazione a Saronno.
    Banfi quand’era assessore faceva scena muta.. Ora parla parla parla

    • dovresti chiederti come mai ieri sera non c’è stato streaming TV del consiglio comunale…..che uno dei due aveva incarico (pagato dal comune) di tale cosa…

Comments are closed.