SARONNO – E’ in distribuzione in questi giorni il calendario 2019 della città di Saronno realizzato come tradizione dell’Amministrazione comunale. Confermata, oltre alla scelta di proporre titoli e testi anche in dialetto, la “struttura” degli ultimi due anni: accanto alle informazioni sulla raccolta differenziata, ci sono immagini degli eventi sportivi, dei compleanni delle associazioni cittadine.

Novità dell’edizione 2019 la scelta di un tema quello degli alberi: “Sono presenze uniche che arricchiscono la nostra città – spiega l’assessore all’Ambiente e Sport Gianpietro Guaglianone – un connubio di bellezza e vita che spesso passano inosservati pur regalando fantastici scorsi della nostra città”.

Alcune copie prova del calendario sono state distribuite ai consiglieri comunali durante la seduta di consiglio comunale mentre i saronnesi, privati, attività commerciali e aziende lo riceveranno direttamente a domicilio. Resta la possibilità di recarsi in Municipio per chiedere una copia nel caso non dovesse arrivare. Impacchettato con il calendario anche una copia dello statuto comunale recentemente modificato dall’Amministrazione comunale.

(foto: la copertina del calendario)

3 Commenti

  1. Un regalo natalizio che non entusiasma e che denota una pochezza di idee di chi governa confermando di non mirare al futuro della propria città. Angoli “verdi” di una Saronno che presagiscono un limitato orizzonte quando si citano solo eventi storici che rappresentano le uniche certezze svolte in una città in cui l’attivismo proverbiale dei Saronnesi è stato oscurato. Una nota dequalificante del regalo natalizio si palesa con l’allegato Statuto Comunale, il cui contenuto tecnico modificato “motu proprio” è stato “arricchito” da segni ed immagini imposti arbitrariamente per fini propagandistici politici futuri.

  2. “Sono presenze uniche che arricchiscono la nostra città – spiega l’assessore all’Ambiente e Sport Gianpietro Guaglianone – un connubio di bellezza e vita che spesso passano inosservati pur regalando fantastici scorsi della nostra città”.
    “scorsi” non è un refuso visto quanto tiene al verde questa amministrazione

Comments are closed.