Home Città Auletta Aldo Moro inserita nel Dup. Banfi: “Ma non era inutilizzabile?”

Auletta Aldo Moro inserita nel Dup. Banfi: “Ma non era inutilizzabile?”

499
6

SARONNO – “Mentre tutti ci chiediamo come possa il Senato della Repubblica aver votato la Fiducia alla cieca, senza aver nemmeno letto il testo della legge che veniva frattanto rimaneggiato in aula, nel consiglio comunale di Saronno la maggioranza non è da meno: arriva a votare a favore del documento unico di programmazione del triennio 2019-21 contenente palesi errori nei capitoli della cultura, biblioteca e giovani, su proposta dell’assessore alla Cultura Maria Assunta Miglino”.

Inizia così il duro affondo che il consigliere comunale indipendente Francesco Banfi ha condiviso sulla propria pagina Facebook:”Tra le strutture utilizzabili per raggiungere gli obbiettivi è infatti riportata per ben due volte la “saletta attigua all’auditorium Aldo Moro”, quella definita dalla stessa assessore persino durante la seduta di consiglio, come “non idonea” e “inutilizzabile”.
Verranno anche favoriti i “gruppi informali”, anche se la realtà e le dichiarazioni dell’assessore ci mostrano esattamente l’opposto”. 

“Non ho taciuto l’errore: l’ho persino dichiarato pubblicamente nella conferenza stampa di una decina di giorni fa riportando la delibera di giunta 173 del 30 ottobre 2018. Vuoi vedere che una volta l’assessore Miglino non ha letto la documentazione. E nemmeno la maggioranza che in consiglio comunale ha votato a favore?”

23122018

6 Commenti

  1. Banfi con me siamo in 8 ad aver letto la tua temeraria dichiarazione che fa tremare il palazzo del potere ahahahah

  2. Ricordo all’ex Assessore Banfi che non si può negare l’esistenza di un’auletta e pertanto sicuramente la stessa potrà essere utilizzata in maniera completamentare rispetto all’utilizzo degli altri spazi ( Auditorium..) nell’ambito di manifestazioni autorizzate che si svolgeranno presso il complesso Aldo Moro o Casa Morandi.
    Questo è ben diverso da un utilizzo continuativo e incontrollato di cui l’ex Assessore Banfi era a conoscenza e che avveniva anche in orari in cui la restante parte della struttura era chiusa e quindi anche senza la possibilità di utilizzo di bagni di cui la saletta è sprovvista e permettendo anche l’uso di dispositivi elettrici potenzialmente pericolosi.
    Non si può ritenere l’illecito come un diritto comunque acquisito!
    Mi auguro che possa ritenersi chiusa questa polemica per riprendere un confronto costruttivo.

  3. Signor Banfi
    non mi stupisce affatto “l’incompetenza e la supponenza” e peggio ancora ” l’ipocrisia” di questa “amministrazione” li ho visti più volte “al lavoro” durante il “consiglio comunali”.

    Ma Lei che con i suoi voti li ha aiutati ad essere eletti li ha mai guardati negli occhi ?

    e quando era assessore di cosa parlavate?

Comments are closed.