Home Ceriano Laghetto Il sindaco Dante Cattaneo in corsa per le Europee?

Il sindaco Dante Cattaneo in corsa per le Europee?

1040
19

CERIANO – E’ uno dei personaggi più in vista della Lega nella zona delle Groane, del saronnese e della provincia di Monza e Brianza, sindaco per dieci anni nella sua Ceriano Laghetto e giovane politico rampante con tante idee, a volte anche provocatorie, ma spesso di grande effetto. Dante Cattaneo potrebbe essere il nome buono per rappresentare il Carroccio di zona per la corsa alle elezioni europee della prossima primavera. Nell’ultima tornata elettorale, quella per il rinnovo del Parlamento italiano, nella zona delle Groane è stato candidato Andrea Crippa, poi eletto con successo alla Camera dei Deputati, mentre alle regionali le Groane, per il territorio della provincia di Monza e Brianza, hanno fornito migliaia di preferenze al successivamente eletto consigliere regionale Andrea Monti di Lazzate. Per quanto riguarda le alte Groane, si tratta di un territorio amministrato in tre paesi su quattro (Ceriano, Cogliate, Lazzate) dalla Lega e proprio da questa zona nascerebbe la spinta alla candidatura di Cattaneo che, però, al momento preferisce non sbilanciarsi. A livello nazionale, i nomi dei candidati saranno confermati solamente attorno al mese di aprile.

01012019

19 COMMENTI

  1. L’appetito vien mangiando …… l’orticello diventa troppo ristretto e necessita allargarlo.

  2. Dante è il migliore , già sindaco in pectore delle Groane. Se sarà candidato vincerà come sempre

  3. Poi ci lamentiamo dell’Europa ,se mandiamo Sindaci che non hanno saputo debellare quattro tossici e, dopo dieci anni di “magnifico” governo ,non hanno programmato un’opera pubblica , si sono limitati , quando ne erano capaci , vedi caldaia scuole , a far fronte ai lavori ordinari , ma cosa ci aspettiamo ?, gente che non ha mai lavorato , dipendenti della politica ,senza nessuna esperienza del mondo del lavoro reale , speriamo che qualcuno abbia del buon senso e non lo candidi .

    • Lei deve essere uno dei elettori rimasti del pd. Lo dimostrano la sua rabbia repressa e la conoscenza approssimativa di quanto scrive. Riguardo ai “4 tossici” il sindaco combatte quotidianamente in prima persona (non come voi altri leoni da tastiera). Riguardo alle opere pubbliche consiglio la lettura dell articolo appena pubblicato . Non servono le sue scuse, sono inutili come il suo voto .

      https://ilsaronno.it/2019/01/02/ceriano-laghetto-savvera-il-sogno-degli-sportivi-in-arrivo-uno-stadio-super/

      • Sono peggio , un EX elettore della LEGA quella vera di Bossi , oggi i ” leghisti” come il vostro Sindaco sono capaci di molte parole , in dieci anni mettiamo le luci allo stadio , la montagna ha partorito il topolino , e poi dove si trovano 300.000,00 euro se il bilancio di Ceriano L. non permette la sistemazione delle strade o altro per mancanza di risorse ? , si svegli che è ora .

    • Dante è la dimostrazione che con lavoro , impegno e serietà i risultati si raggiungono nonostante le mille avversità ! Merita ogni riconoscimenti e soprattutto noi meritiamo di essere rappresentati in Europa da un grande personaggio pubblico come il sindaco di Ceriano !!!

    • Lei ha scritto il suo pensiero, che dal mio punto di vista non rispecchia la verità, credo che in questo momento sia l’unica persona che sia in grado di rappresentare il nostro territorio!

      • Non è questione di punti di vista . Qui ci sono i fatti a smentire quanto affermato dal tizio del pd. È un fatto la lotta allo spaccio CON OGNI MEZZO, è un fatto il nuovo stadio. Il resto sono chiacchiere da pd disperato e dei suoi imbarazzanti rappresentanti

        • L’arroganza è la prepotenza non aiutano la discussione. Tutti hanno diritto di dire la propria opinione, se ne faccia una ragione.

  4. Premetto che non l’ho votato alle comunali, essendo io di un altro “colore” politico ma se si presenterà effettivamente alle europee lo voterò. Per noi cerianesi, sarebbe motivo d’orgoglio avere un nostro rappresentante in Europa

  5. SE dovesse avere la fortuna di essere eletto dovrà sottostare alle mire salviniane che sono quelle di debellare il sistema europeo imponendo il sovranismo populista destinato a frazionare e dividere, dando fine al periodo di pace senza guerre finora goduto ma facendo il gioco di altre potenze mondiali in contrapposizione con l’Europa.

    • Ma l’Europa non esiste!
      Non esiste un debito comune, non esiste un minimo salariale comune….esistono solo leggi che aiutano uno stato sacrificandone un altro….ricordo la Grecia Si poteva tranquillamente aiutare senza speculazione…stesso pil della Lombardia e questa la chiamate Europa….

  6. ma cosa serve un nuovo stadio a ceriano , il problema non e spendere i soldi ma come ed i leghisti sono fenomeno a spenderli male , esempio aree festa a saronno 700.000 euro

  7. Dante, i pidioti che hanno dormito a Ceriano per 4 anni e mezzo…ora riescono fuori pronti a regalarti l’ennesimo trionfo con le loro “tafazziane” esternazioni!!

  8. È patetica la dimostrazione del fare fatti del sindaco di Ceriano. In 10 anni 10 si parla di tossici e stadio?!?. Peccato che i primi son sempre là, con l’esercito (due soldati…) che arriva 2 giorni prima che chiudano la stazione, e lo stadio dov’e?!? Ah, è in progetto, certo…. e in10 anni che altro a fatto, oltre al contadino, lo spazzino e il pizzaiolo?
    Che tristezza l’elettore che si riduce a tifoso col salame sugli occhi e bolla come pidiota chi cerca di aiutarlo a riprendere possesso di quel poco di cervello che evidentemente gli è rimasto…

Comments are closed.