LIMBIATE – Si è fermata intorno alle 4 del mattino in via Mazzini 2, proprio di fronte all’oratorio di San Giorgio, l’ambulanza che ha soccorso il 16enne limbiatese vittima di un’intossicazione etilica nella notte di capodanno.

Il ragazzo ha preso parte alla festa organizzata presso la palestra dell’oratorio per salutare il vecchio anno e dare il benvenuto al 2019: tanti giovani della parrocchia di San Giorgio si sono riuniti lì nella sera di San Silvestro, grazie al parroco che ha messo a disposizione gli spazi.

Nessun problema durante i festeggiamenti, rigorosamente senza alcol e conclusi a tarda ora. Alcuni ragazzi si erano poi organizzati per rimanere a dormire all’interno dell’oratorio, con tanto di sacchi a pelo disposti nelle aule. Ed è proprio nel momento del ritiro “in camera” che uno dei ragazzi si è sentito male, con perdita di coscienza dovuta ad uno shock etilico: di nascosto, alcuni dei partecipanti al party notturno hanno introdotto in oratorio gli alcolici e ne hanno abusato.

Immediato l’allarme e immediati i soccorsi e la corsa all’ospedale di Garbagnate in codice rosso. Nella mattinata del 1° gennaio le condizioni del giovane erano già migliorate: in giornata le dimissioni a casa.

04012019

2 Commenti

Comments are closed.