SARONNO – “Il 2019 sarà un anno fondamentale per la crescita del Gruppo Sportivo Robur Saronno 1919. Ci aspettano grandi traguardi, come quello dei 100 anni, e noi non vediamo l’ora di metterci alla prova a beneficio della comunità saronnese con un servizio formativo, educativo e sportivo sempre più all’avanguardia, raccogliendo l’eredità di chi, prima di noi, ha creduto in tutto quel che facciamo”. Lo dicono i dirigenti del club cittadino che fa base al centro giovanile “Ronchi” di via Colombo.

In un comunicato la società entra ne merito: “Stiamo lavorando attorno al nostro fulcro e fiore all’occhiello, il Centro calcistico di base, con i nostri “piccoli leoni” che stanno diventando sempre di più e sempre più grandi. Vorremmo che rimanessero sempre con noi e a tal fine stiamo progettando la nuova area agonistica che possa garantire loro lo sfogo naturale all’esperienza nell’attività di base. I progetti sono tanti come ad esempio la trasferta a Challans, in rappresentanza di una città intera, che ci vedrà anche quest’anno orgogliosamente porta-bandiera, le collaborazioni soft sempre più strette con gli amici dell’Ac Milan, i campus estivi dove siamo riusciti a far coesistere attività sportive come calcio, tennis, basket e scherma, attività formative oltre alla collaborazione con le scuole del territorio. Una garanzia per le famiglie della nostra comunità che si fidano del nostro metodo e puntano molto sul nostro aiuto per la crescita fuori casa dei propri figli”.

Proseguono dalla Robur: “A settembre poi l’Open day sarà una giornata speciale anche grazie al traguardo raggiunto dei 100 anni Robur! Per fare tutto ciò ci siamo rimboccati le maniche, ci siamo dati da fare, con l’aiuto di chi, fin dal primo giorno, ci ha sostenuto ed ha condiviso il nostro progetto. Abbiamo aperto le porte, e continueremo a farlo, a chiunque abbia deciso o decida di dare una mano fattivamente ed economicamente, presentandosi senza proclami o chissà quali aspirazioni. Al di là di qualsiasi tendenza politica o religiosa, tutti sono benvenuti purché condividano lo spirito e i valori in cui crediamo. Il Gruppo sportivo Robur Saronno 1919 ha come obiettivo principale mettere in primo piano l’individuo. Il nostro centro sportivo, la nostra Casa, resterà sempre aperto a chiunque si sentisse di poter dare una mano sposando al 100 per cento la nostra idea di sport, educazione, formazione e socializzazione, perché dal 1919 il nostro calcio non è solo uno sport, ma è, soprattutto, divertimento ed aggregazione”.

11012019

5 COMMENTI

  1. La crescita avviene con allenatori patentati qualificati e prepararti. Altrimenti sarà sempre una società dell’oratorio.

    • Alla Robur non c’è nemmeno un allenatore che non sia laureato ISEF e/o con patentino FIGC. Tutti qualificati.

      Ha fatto bene a chiedere così abbiamo potuto specificare anche questo se ancora non si sapesse.

SCRIVI UN COMMENTO

Pe favore, inserisci il tuo commento
Per favore, inserisci qui il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.