Home Cronaca Compravendita di cardellini si trasforma in rapina

Compravendita di cardellini si trasforma in rapina

618
1

SARONNO / LIMBIATE – Limbiatese arrestato dai carabinieri della Compagnia di Saronno: la contrattazione per la compravendita di cardellini era infatti degenerata trasformandosi in rapina.

I carabinieri nel pomeriggio di giovedì hanno infatti fermato un 40enne di Limbiate, già noto alle forze dell’ordine, responsabile di rapina, commessa ai danni di un cittadinio di Castiglione Olona, come lui appassionato allevatore di uccellini. I due, dopo essersi conosciuti su un portale dedicato agli acquisti online tra privati, in cui il varesino offriva in vendita i preziosi uccelli – riconosciuti in Italia come specie protetta – si sono incontrati a Castiglione Olona nei pressi dell’abitazione della vittima stessa. In seguito ad alcuni problemi nella contrattazione (pare che l’acquirente avesse proposto una cifra ritenuta troppo bassa dal venditore) il 40enne di Limbiate ha estratto una pistola dalla tasca del giubbotto (successivamente si è accertato essere un’arma giocattolo, ma priva del tappo rosso) ed ha intimato al suo interlocutore di consegnarli quanto aveva indosso. Ne è nata una colluttazione, durante la quale l’aggressore si è impossessato del telefono cellulare del venditore per poi darsi alla fuga. Proprio mentre quest’ultimo cercava di salire in auto veniva nuovamente bloccato dalla vittima che, urlando, attirava l’attenzione del vicinato. Allertati i carabinieri, in una manciata di secondi è giunta la pattuglia della vicina stazione di Castiglione Olona, che ha arrestato il rapinatore e lo ha disarmato, grazie anche all’ausilio di una seconda pattuglia della tenenza di Tradate.

Ma al vaglio resta adesso anche la posizione del castiglionese: nonostante fosse in regolare possesso di autorizzazione all’allevamento dei cardellini , non poteva procedere alla loro vendita.

(foto archivio)

12012019

1 commento

Comments are closed.