UBOLDO – “Uno spazio nuovo a disposizione di tutti dai bambini agli universitari fino agli adulti. La biblioteca come luogo di cultura e di incontro. Con la biblioteca si completa anche il progetto sull’aula polifunzionale. Chi frequentava questi spazi potrà vedere come tutto è cambiato anche in funzione della cultura del bello”.

Così è iniziato il discorso del sindaco Lorenzo Guzzetti ieri pomeriggio per l’inaugurazione della biblioteca. Non è mancato, nel suo discorso ufficiale prima del taglio del nastro, un ringraziamento alla giunta e ai dipendenti comunali che hanno collaboratori ai lavori e soprattutto una dedica ai bambini “perchè possiate crescere, leggendo i libri, appassionandovi alla cultura del bello e sentendovi parte della comunità”.

La biblioteca, aperta con il taglio del nastro seguito alla benedizione, è intitolata a Gianni Rodari “che è stato maestro a Uboldo nel 1946”. Tra i presenti che hanno approfittato dell’occasione per vedere la nuova biblioteca anche tanti bimbi coi genitori. Il pomeriggio è proseguito con un incontro con la scrittrice dei romanzi Fantasy Lucia Troisi.

(foto condivise dall’assessore Matteo Pizzi sulla propria pagina Facebook)

21012018

1 commento

Comments are closed.