Home Città Freddo alla Da Vinci, Banfi: “Sono arrivati interventi e fondi… per gli...

Freddo alla Da Vinci, Banfi: “Sono arrivati interventi e fondi… per gli articoli?”

281
3

SARONNO – “Si evince che siccome è uscito un articolo di stampa allora si è dato il via a incontri, interventi e dotazioni di bilancio… Se non ci fosse stato l’articolo… boh”

Inizia così la nota del consigliere comunale indipendente, ed ex assessore Francesco Banfi, in merito al problema freddo alla scuola media Leonardo da Vinci in via Pellico.
Da dopo natale gli studenti sono stati costretti a far lezione con il cappotto per diversi giorni senza che la situazione migliorasse.

Ieri, dopo che le mamme e i papà preoccupati si sono rivolti alla stampa, è intervenuto il vicesindaco Pier Angela Vanzulli che ha incontrato i tecnici per una serie di interventi di breve termine (sistemazione dei caloriferi nella classe più colpita e accensione anticipata delle caldaie) e la promessa di interventi di lungo periodo più risolutivi.

Anche Banfi, nella sua nota condivisa su Facebook, guarda al futuro: “Riguardo la Leonardo da Vinci, che ha problemi per via dell’età, passate amministrazioni avevano dotato l’ente di terreni per costruire la nuova scuola, altre varato il pgt. L’attuale amministrazione ha permutato quei terreni. Soluzioni o proposte per il futuro sono assenti. Apprendiamo ora che si cerca in emergenza di fare qualcosa. Nonostante fosse tutto noto da tempo. Molto tempo”.

25012019

3 Commenti

  1. Il notevole presenzialismo del consigliere Banfi su tutti i (social) media lascia presagire un suo (sempre più inevitabile) impegno nella competizione elettorale del 2020, magari assieme ad altri transfughi… 😉

  2. Cosa non si fa per apparire eh Banfi? Ma fino a che eri in giunta perché non facevi notare tutte queste magagne??

  3. In Italia l’istruzione è garantita non solo dallo Stato ma anche ( a pagamento ) dalle scuole private quelle laiche e quelle di proprietà del clero
    la scuola pubblica non ha scopo di profitto mentre il privato, clero incluso, deve cercare il profitto
    quindi lo stato tiene conto di questa situazione e se il privato paga le tasse ( clero !? ) HA ANCHE MODO DI GUADAGNARCI senza spendere
    certo è una semplificazione, dato che per colmo del paradosso lo stato FINANZIA il privato, ma è chiaro che l’istruzione privata sopperisce al deficit INEFFICIENZA di quella pubblica
    anche nella divina Saronno
    VACCI PIANO BANFI !

Comments are closed.