Home Cronaca Milano, Mario Busnelli rapinato in Centrale: “Avrebbe potuto finire molto peggio”

Milano, Mario Busnelli rapinato in Centrale: “Avrebbe potuto finire molto peggio”

2557
22

SARONNO – L’ha strattonato e trattenuto finchè non è riuscito a strappargli il cellulare poi, complice il passaggio di una pattuglia, si dileguato. E’ il blitz messo a segno ai danni di Mario Busnelli, presidente della Saronno Point giovedì sera davanti alla stazione centrale di Milano.

Erano da poco passate le 21 e il saronnese stava chiudendo la macchina dopo aver parcheggiato nei pressi dello scalo ferroviario milanese dove si era recato a prendere il figlio. “Uno straniero si è staccato da un gruppo di connazionali – spiega con amarezza – e mi ha stretto forte la spalla. Ho cercato di divincolarmi ed ho apposto resistenza. Lui mi ha trattenuto mentre io cercavo di sfuggire alla sua stretta”.

L’accaduto ha attirato l’attenzione di alcuni poliziotti si sono avvicinati e lo straniero si è dato alla fuga. “Sono rimasto davvero senza parole – continua – per la situazione, l’aggressione che è culminata anche in uno sputo in faccia”.

Il saronnese pensava che fosse finito lì ed invece quando è entrato nello scalo ferroviario ha realizzato che lo sconosciuto gli aveva preso il telefono: “Credo comunque di essere stato fortunato avrei potuto finire ferito e a terra ed avrebbe potuto prendermi anche il portafoglio”. Il saronnesi si è recato al vicino punto di polizia per sporgere denuncia: “C’erano tantissimi viaggiatori nella stessa situazione: cellulari, trolley e portafogli”

Amarezza e rabbia nel suo commento: “Al di là di tutto quello che mi lascia più amareggiato di tutta questa vicenda è l’insicurezza che ormai accompagna chi va in stazione centrale. Non si può aver paura a fare cose semplici come andare a prendere un familiare che arriva in treno”.

(foto archivio)

22 Commenti

      • In primis paragonare Saronno a Milano è più che un azzardo, la stazione come tutte le zone fuori dal centro sono in uno stato pietoso, poi magicamente più ci si avvicina al centro Milano tira fuori il suo vestito più bello!
        Milano ha bisogno di una giunta concreta stanno ancora vivendo di ricordi di expo, che per chi non ricorda è stato voluto da una giunta di destra!

  1. Mario! Non non te lo hanno rubato lo smartphone, ti sarà caduto inavvertitamente….(?) Lo straniero non voleva aggredire voleva fare amicizia per meglio integrarsi….

  2. Ringrazio tutte le persone che mi hanno telefonato o venute di persona a trovarmi. Quello che mi è successo è all’ordine del giorno in stazione centrale a Milano, sono stato uno dei tanti. Purtroppo la scelta azzardata di accogliere tutti è stata una grande dimostrazione umanitaria indiscutibile, ma credo che tutto sia stato gestito senza testa, o meglio, senza sapere le vere conseguenze. Ora non si può fare molto dopo l’invasione incontrollabile, tutto si deve fermare all’origine. Sono stato fortunato, poteva andare peggio, magari oggi si parlava di me in altro modo, intanto il valore della vita che peso ha di questi tempi ? Siamo esseri viventi legati al proprio destino, se muori dopo 24 ore non esisti più, come non fossi mai nato, questa è la vita di oggi. La migrazione è un busines che nessuno può negare, a Milano ho visto solo giovani di statura forte e taurina, di miseria ne ho vista e ne vedo poca, di fuggitivi dalla miseria in cerca di lavoro nemmeno l’ombra, abbiamo sbagliato tutto, e di questo passo anche gli stranieri bravissimi e ligi alla legge , pagheranno un brutto dazio, spero solo che il Governo faccia una scelta forte e seria verso la libertà di e la sicurezza di vivere nella propria città…nel proprio paese. Non sono un fascista, non sono contro gli uomini di colore, sono contro chi ammette una delinquenza incondizionata. Grazie ancora per le innumerevole telefonate, messaggi e persone che personalmete mi sono venute a trovare. Questo mio fatto non è nulla davanti a quello che il futuro potrà donare a tanti giovani. Potremmo cambiare tutto se tutti capirebbero quanta paura esiste uscendo di casa. Questo mi spaventa. Mario Antonio Busnelli.
    PS. Non buttiamo tutto solo su destra o sinistra, oggi subiamo il passato e qualcuno forse dovrebbe farsi un esame del suo operato, il disastro c’è !!

    • da frequentatore della stazione Centrale di Milano confermo quello che dice: tutti ragazzi giovani, robusti (e poco desiderosi di lavorare). Ogni tanto si verificano risse tra loro, spaccio di stupefacenti, rapine e borseggi sono quotidiani. Non è questione di colore politico, ma di semplice constatazione oggettive

  3. Mario è una persona speciale, sempre pronto ad aiutare e dire una buona parola a chi sta soffrendo. Riesce con la sua gentilezza innata ha confortare tante persone. Quello che gli è successo è grave, ma è protetto da un Angelo che llo segue nella sua associazione, un uomo come lui merita tanto perchè in silenzio nelle ore più impensate lo trovi nella corsia con un sorriso che ti ruba il cuore. Fatti del genere succedono tutti i giorni, siamo tutti spaventati per quello che sta succedendo in Italia , la speranza è che il mondo della politica rinsavisca e fermi questa invasione a mio parere costruita o voluta, altrimenti non si capirebbe perchè tutti i paesi europei non accettino per umanità gli africani. Speriamo bene. Forza Mario , sei esempio per tante persone che ti vogliono un mondo di bene .

  4. Siamo sotto una scelta politica che ha una matrice molto faziosa verso un comunismo brutale .

  5. Possiamo ancora salvarci dall’invasione, basterebbe ritornare ad amare la nostra nazione.

    • Difficilissimo, ormai intellettualmente l’italiano medio non vede queste problematiche, i fatti di cronaca quotidiana lo dimostrano, per l’Italia che ci hanno regalato i nostri bis nonni e nonni non c’è più speranza!

  6. Il comune di Milano racconta che non ci sono grossi problemi di ordine pubblico, poi arrivano le pubblicazioni dei dati e si evince che il 2018 per Milano e stato un disastro tra furti, rapine per non parlare dell’ordine pubblico, la cosa che fa riflettere non sono i dati ma che in comune non sanno cosa succede in città!
    Porre subito rimedio, Milano trascina tutta la Lombardia operare subito e riportare tutto nei binari della “normalità” prima che sia troppo tardi!

  7. Ringraziate Salvini (ridimensionamento degli SPRAR ecc.) se questa gente è in giro.
    La Lega non risolverà MAI il problema dell’immigrazione clandestina, perchè nell’insicurezza prende più voti.

    • La cronaca degli ultimi dieci anni ci racconta di questi perciò il problema c’era già molto prima!

  8. Il momento è difficile, certamente creato da anni con governi che hanno pensato solo ai loro interessi, sia di destra che di sinistra, oggi pagaghiamo solo noi come cittadini. Busnelli è stato fortunato, se gli andava male era un dei tanti che pagava con la sua pelle. Quello che non capisco perchè deve essere così, possibile vivere sempre nella paura? Miano di notte fa schifo, non c’è nulla sotto controllo, meglio dire pochi siti, poi tutto è allo sbando. Non difendiamo sempre questi che arrivano con i barconi, è vero che qualcuno di loro è disperato, ma sarà il 5% degli aventi diritto ad un aiuto umanitario serio ed importante. Alla stazione di Milano ci vado spesso ad accompagnare mia figlia, sono armato di peperoncino e quant’altro, mi chiedo solo dove siamo arrivati ? Però non tutti lo stanno capendo, Busnelli ha ragione qundo scrive su facebook che non è più una questione politica ideologica , ma di sopravvivenza , dovremmo adeguarci alle normative di tutela del territorio, legge conquistata alla fine della seconda guerra mondiale.

  9. La giunta di Milano deve dimettersi, in stazione mi sono sentita assediata, fortuna vuole che vicino a me c’erano due della Polizia appena scesi dal fuoristrada, poi un fuggi fuggi spaventoso. Ma che vita è questa ?

  10. Ringrazie tutte le persone che mi hanno chiamato e venute a trovarmi, quello che mi è successo non lo auguro a nessuno, però sono certo, mi dispiace scriverlo, prima o poi ci scappa qualcosa di serio. Fuori dalla Centrale non ci sono migranti morti di fame, anzi il contrario, sono tutti belli e grossi , vestiti bene con cellulari di utima generazione. Con questo io non voglio buttarla sulla politica perchè non ci capisco più niente, vedo che in Centrale devi avere paura non appena ti avvicini, se dicessi una stupidata, andate di persona a vedere. Sono stato fortunato, alla fine un cellulare rubato in funzione a quello che mi poteva succedere è il nulla, ma non possiamo viverenel terrore, l’istituzione faccia per una volta una cosa seria, chi non ha documenti va in galera, chi non ha lavoro otorna a casa o torna casa. penso che un pò di amor proprio verso la nostra Nazione ci voglia. Unica cosa, non sono un fascista, un razzista, contro i sostenitori dell’accoglienza, credo c voglia organizzazione e tanti soldi che noi non abbiamo, spero nel buon senso dello STATO E DI TUTTI I POLITICI DI SINISTRA E DESTRA. vEDERE CHI POTREBBE AMMAZZARTI CREDETEMI NON E’ UNA BELLA ESPERIENZA. GRAZIE ANCORA A TUTTI PER LA SOLIDIARIETA’ !

    • Ma il sindaco Sala cosa fa?
      Dimenticavo è in giro a vendere il suo li libro…
      Povera Milano povera Italia

Comments are closed.