Home Città “Guida la vita”, da Limbiate all’arcivescovile Castelli di Saronno

“Guida la vita”, da Limbiate all’arcivescovile Castelli di Saronno

716
0

LIMBIATE/SARONNO – E’ approdato a Saronno, al collegio arcivescovile “Castelli”, il progetto limbiatese “Guida la vita”, promosso dall’associazione “Federico per sempre” al fine di insegnare ai ragazzi le regole della strada.

Il progetto è stato ideato mesi fa grazie alla caparbietà di Cinzia Galli, limbiatese e madre di Federico, giovane 20enne scomparso nell’autunno del 2016 a seguito di un terribile incidente stradale. La mamma di Federico ha trovato l’appoggio di un’amica, agente di Polizia locale a Limbiate, Elena Zingarelli, con cui ha ideato il progetto e che ha messo a disposizione il suo tempo libero per impartire lezioni di educazione stradale ai ragazzi delle scuole superiori, proprio coloro che stanno per prendere la patente e che devono allenarsi e abituarsi “ad usare la testa quando sono alla guida”. Gli istituti superiori limbiatesi sono stati coinvolti nel progetto, che adesso è stato “esportato” a Saronno. “Grazie all’amica Claudia Tomasi – spiega Cinzia Galli – professoressa del liceo Castelli e al comandante della Polizia locale di Pavia Flaviano Crocco, che ha presenziato alla lezione pratica di sicurezza stradale, siamo riusciti a far sconfinare il progetto e a parlare direttamente al cuore di 32 studenti saronnesi, a cui ho raccontato la storia di Federico, il mio dolore e le mie riflessioni”.

La chiacchierata con Cinzia e la lezione teorica dell’agente Zingarelli sono state seguite dal tracciato “ad occhi chiusi” proposto a tutti i giovani, che hanno ricevuto anche un set per l’alcoltest.

29012019

(nella foto: Cinzia Galli, gli agenti e la professoressa Tomasi)