SARONNO – Dopo aver ascoltato per l’intera serata il vivace dibattito tra il presidente della commissione Urbanistica Angelo Veronesi, il tecnico comunale e i cittadini l’assessore Dario Lonardoni ha fatto una sintesi delle diverse esigenze tracciando la “road map” da seguire per modificare la viabilità del rione Aquilone.

E’ questo l’epilogo della riunione aperta al pubblico della commissione urbanistica che si è tenuta giovedì sera allo Sporting Club di via Lorca. La serata è stata voluta dall’Amministrazione comunale per presentare il nuovo piano viabilistico per il quartiere. In sala erano presenti solo una ventina di persone ma il dibattito è stato molto intenso e partecipato. A dar voce al progetto dell’Amministrazione comunale Angelo Veronesi presidente della commissione. Malgrado il leghista abbia sottolineato che la nuova viabilità era solo una versione provvisoria e che la sperimentazione non sarebbe stata in grado di soddisfare tutte le esigenze il giudizio dei presenti è stato molto duro.

Diverse le criticità emerse dagli interventi dei residenti che hanno lamentato oltre alle scelte anche la mancanza di dati (ad esempio quelli dei parcheggi da togliere ed aggiungere). Come detto in alcuni momenti il confronto ha avuto anche toni alti tanto che alcuni saronnesi hanno lasciato la sala polemicamente.

Provvidenziale l’intervento di Dario Lonardoni che ascoltando i saronnesi presenti ha fatto una sintesi tra le proposte dei cittadini e quanto proposto dell’Amministrazione. Ma quindi cosa accadrà?

Il primo tratto di via Ungaretti, venendo da via Piave, sarà a senso unico fino a via Lorca. Qui il primo contenzioso: l’Amministrazione vorrebbe un doppio senso ma i cittadini trovano più efficacie un senso unico verso via Petrarca ossia opposto di quello esistente. Un modo per salvare dei parcheggi e lasciare spazio ai bilici di svoltare. Novità anche per via Petrarca. Sarà a senso unico verso via Piave: nel progetto dell’Amministrazione si vorrebbe un doppio senso dopo l’incrocio con via Lorca ma i saronnesi preferiscono un senso unico fino a via Piave.

A tracciare la tabella di marcia proprio l’assessore: “Realizzeremo un parcheggio al posto dell’area da beach volley e faremo il senso unico nel primo tratto di via Ungaretti riducendo i rischi nell’intersezione con via Piave. Valuteremo con Casa di Marta se realizzare il senso unico nell’ultimo tratto di via Petrarca e di conseguenza anche il senso unico in via Lorca”.

02022019

15 Commenti

  1. Ma l area cani? A molti abitanti del quartiere interessa più dei parcheggi. Ing. Lonardoni ci illumini. Grazie

      • Siamo serissimi i parcheggi ci sono e sono ampiamente sufficienti. Durante il giorno quasi tutta la via Petrarca è libera. Alla sera si riempie ma ci sono sempre posti liberi. Certo che se uno pretende di avere la macchina sotto casa è un altro discorso. Diverso in via Ungaretti dove per la questione dei divieti di fermata uno non può nemmeno scaricare la spesa davanti a casa (problema che no. C e. Invia Petrarca in quanto non c’è il divieto di fermata ) basterebbe cambiare i cartelli in via Ungaretti da divieto di fermata a divieto di sosta. Chi va al tennis non trovando parcheggio può parcheggiare nel nuovo centro commerciale…visto che fanno sport 100 MT in più non dovrebbero essere un problema. L area cani è molto usata (a volte ci sono anche 15 cani ) e l unica alternativa è in via Piave che è molto più lontana e chi è vecchio o ha il cane Vecchio fa molta fatica ad arrivare. Senza contare che non c’è il marciapiede per tutto il tratto e le macchine passano a velocità sostenuta

        • Direi che i residenti hanno qualche diritto in più del suo cane. Magari anche i residenti sono “vecchi” e fanno fatica ad arrivare a casa. Magari hanno anche qualche problema in più ?
          Cose da non credere. Ci sono prati interi in via Ungaretti dove i cani possono pascolare in libertà e siamo qui a pretendere l’area cani per i cani “vecchi” fregandocene dei residenti.

      • Luogo comune abbastanza diffuso, i cani vanno tenuti al guinzaglio nelle aree verdi o di campagna.

    • Chiaramente lo scopo di questi interventi è quello di migliorare la sicurezza e la viabilità , tenendo conto dei parcheggi (già esigui) e delle esigenze delle aziende che sono presenti da 30 anni.
      I cani se permettete vengono dopo, ci mancherebbe altro, e come già fatto notare in questo quartiere hanno tutto lo spazio che vogliono !
      Vergognoso che qualcuno anteponga l’area cani alle esigenze dei residenti !

  2. E’ eloquente leggere il resoconto dell’incontro tra cittadini ed amministratori locali. E’ alquanto raccapricciante leggere “A dar voce al progetto dell’Amministrazione comunale Angelo Veronesi presidente della commissione urbanistica ……. la nuova viabilità era solo una versione provvisoria ……. il giudizio dei presenti è stato molto duro. Diverse le criticità emerse dagli interventi dei residenti ….. in alcuni momenti il confronto ha avuto anche toni alti tanto che alcuni saronnesi hanno lasciato la sala polemicamente”. Un tentativo raffazzonato dell’esponente leghista di coinvolgere i cittadini del quartiere ed una sottovalutazione del problema resa inconciliabile con una realtà in continua evoluzione.

  3. Incasinerete la viabilità! Così intasate ancora di più la via Piave, aumenteranno gli incidenti! Come diavolo si fa a fare via Petrarca a senso unico!! FATE SOLO CASINI!!
    PERCHÉ NON LASCIARE TUTTO COSÌ CHE FUNZIONA BENISSIMO?!?

  4. Dove mette mano Leonardoni combina sempre una Leonardata, quindi preparatevi a vedere bloccato l’intero quartiere Aquilone.
    Intanto aspettiamo (in ordine casuale) : la fioriera, i ponticelli con la pista a raso/sopraelevata?, via roma, i marciapiedi che cadono a pezzi, le strade piene di buche, gli infissi delle scuole…

  5. Concordo sul fatto che il primo tratto di via Ungaretti vada lasciato a doppio senso: altrimenti i camion dovranno fare una doppia curva in via Lorca e dalla prova che è stata fatta si capisce che è un problema

  6. Certo che la foto e’ rappresentativa della partecipazione di cittadini saronnesi che tanto reclamano al Bar..ma poi se ne stanno a casina..!!!!Ma si’ cera tempo brutto….Lamentarsi e basta e troppo facile .
    Poveri Noi.Chi è stato scelto dal Voto popolare continui le sue scelte. Stop.

    • Evitiamo questi post totalmente fuori luogo !!!!
      Come già fatto notare questo incontro NON è stato adeguatamente pubblicizzato e solo pochi sapevano. Molti hanno saputo dell’incontro solo grazie a questo sito, ma quando era ormai troppo tardi. Io stesso se lo avessi saputo prima sarei andato

  7. E la prossima volta cortesemente avvisate con un certo anticipo degli incontri, vorremmo partecipare. Non vederci rappresentati da 10-15 persone.

Comments are closed.