Home ilSaronnese Ceriano Laghetto Nel bosco dello spaccio una scatola… di insulti a Salvini

Nel bosco dello spaccio una scatola… di insulti a Salvini

618
15

CERIANO LAGHETTO – “Salvini bastardo”: ecco cosa ha scritto uno spacciatore sulla scatoletta di legno che teneva nel suo improvvisato bivacco alla periferia di Ceriano Laghetto. La scatola, verosimilmente utilizzata per contenere la droga od il denaro guadagnato con lo smercio dello stupefacente, è stata rinvenuta – vuota – dal sindaco Dante Cattaneo che con i volontari locali e la polizia locale negli ultimi giorni ed a più riprese è tornato nei boschi delle Groane per “fare le pulizie”, rimuovere le siringhe lasciate dai tossicodipendenti e smantellare i bivacchi dei pusher.

“Prima gli insulti al nostro ministro Matteo Salvini, poi un incendio appiccato nel bosco fortunatamente domato grazie a vigili del fuoco e guardie ecologiche volontarie – ricorda Cattaneo – Sono nervosi! Sanno che, dopo anni in cui hanno potuto fare ciò che volevano con la Sinistra al Governo, ora la pacchia sta per finire anche per loro. Spacciatori clandestini? Cancelliamoli!”

(foto: il sindaco Cattaneo con la scatola trova nel bosco)

21022019

15 Commenti

  1. Porterei il problema ritrovamento scatola all” attenzione della Digos e attiverei anche lo stato di allerta nazionale. I caccia sono gi’round in volo?

    Caro sindaco gli spacciatorini che lei vede come unico problema la droga da chi la prendono? Sa che siamo la regione dove l ndrangheta e” piu” attiva?
    Sa che se spacciano e” perche” nel suo comune ci sono molti tossico dipendenti. Se ne occupa ? Fa prevenzione nelle scuole?
    Oppure pensa di aver gestito tutto facendosi una foto con una scatola? E strombazzando un paio di proclami.

    • Lei non legge i giornali!
      Arrivano da tutto il nord Italia e pure dalla vicina Svizzera per acquistare droga!
      Basta dire sciocchezze solo per attaccare l’unico sindaco che fa qualcosa per il nostro territorio!
      Basta dire scioccezze!

      • Fa qualcosa per la sua carriera politica, tanta propaganda ma risultati scarsi.
        Domanda “Chi rifornisce gli spacciatori”? Non ditemi la mafia nigeriana.
        Come dice il commento di EM, la ‘ndrangheta è molto diffusa in Lombardia, non ho mai visto nessun articolo contro la stessa organizzazione. Perché?

      • Ecco appunto allora si faccia anche lei una foto con la scatola che si risolve tutto il problema droga!!! Poi si fa un selfie con il sindaco e magicamente in tutto il nord si risolve il problema droga!
        Niente piu” adolescenti che si faranno tentare.
        Tutti i tossico dipendeti inizieranno un percorso di recupero.
        L” ndrangheta presa da rimorso si andra a costituire… e smettera anche di ricliclare i proventi nel tessuto produttivo lombardo… 😂😂😂

        • Non vedete più avanti della punta del vostro naso l’importante è non far calare la tensione dei media sul nostro territorio e chi se ne frega del perché ma va benissimo che lo fa!
          Vogliamo ridurci come a Rogoredo?
          Perciò andiamo avanti!
          Basta con la politica ora bisogna agire!
          Lei ringrazi di vivere in Lombardia!

          • Amico mio io vado ben oltre al mio naso, ma molto oltre.
            Infatti la lotta alla droga non si fa ne con i media ne con una foto!
            Si fa combattendo spietatamente l ndrangheta che qui in Lombardia reinveste nel tessuto economico e si infiltra sia corrompendo che minacciando.
            Ed ancor piu sensibilizzando i giovani. E controllando i funzionari amministrativi.
            Provi a leggersi qualche relazione dell antimafia o di qualche magistrato
            La propagandina serve a poco

  2. Spacciatori clandestini?
    Caro sindaco ma dei trafficanti di droga Italiani? Sa quelli che con la droga ci fanno i miliardi e poi li rinvestono qui al nord.

  3. Ma che articolo è? Pubblicità progresso per chi non ne ha bisogno, servilismo allo stato puro…..

  4. A volte gli insulti sono medaglie! … avanti così senza ascoltare gli inutili commenti dei sinistrorsi… sono nervosi anche loro, tanto quanto sta feccia.

  5. Certo che la gestisce Trenord, sono un pendolare e qualcosa ci capisco, ma se fossi in lui andrei a presidiare l’ufficio degli amministratori di Trenord insieme ai cittadini inca ..ti per la soppressione della fermata, mi pare più utile….

  6. Le elezioni si avvicinano vedremo a chi tocca!
    E vedremo i risultati visto le continue critiche al Cattaneo!

Comments are closed.