SARONNO – “Hanno votato alle primarie del Partito democratico oltre un milione e mezzo di persone, questa partecipazione ci carica tutti di una grandissima responsabilità!” Lo afferma la parlamentare locale del Pd, Maria Chiara Gadda.

Prosegue Gadda: “Grazie ai volontari del Pd che con il loro impegno hanno consentito un bellissimo momento di partecipazione democratica. Grazie a Maurizio Martina e Roberto Giachetti, e un grande in bocca al lupo al nuovo segretario del Partito democratico, Nicola Zingaretti. Di nuovo tutti in cammino, con lo zaino pieno delle idee e delle proposte che abbiamo condiviso in queste settimane di congresso!”

A Saronno i risultati sono stati in linea con quelli nazionali: sui 1101 votanti i voti validi sono stati 1087 (2 nulle e 12 bianche). A Zingaretti sono arrivati da Saronno 754 voti (di poco sotto al 70%) segue Martina con 193 voti e Giachetti con 140. Tanti i volti noti dal veterano Rino Cataneo al giovane Giulio Gervasini che si sono impegnati ai seggi e anche i volti noti che si sono visti ai seggi come l’ex sindaco Valeria Valioni e l’ex candidato alle Regionale Mauro Rotondi.

(foto: l’onorevole Maria Chiara Gadda)

05032019

8 Commenti

  1. Il numero dei votanti e” in linea con quelle del 2017, dove si indicava non solo il segretario.
    Il Pd esce da un brutto risultato elettorale, e’ il motivo principale per cui si sono fatte. La scelta di Zingaretti rappresenta in parte la voglia di discontinuita” in parte potenzialita” per il futuro. ( parlo a nome mio )
    Sta a lui lavorare sodo e riattrarre chi e” rimasto deluso.
    La partecipazione e” stata superiore alle attese, chi votava era determinato nel dare fiducia e nel cercare un cambiamento.
    Chi pensa che sia cosi misero che 1,7 milioni di cittadini si sia recato ai seggi per dire la sua, confrontarsi e scegliere il nuovo segretario, in cui riporre la sua fiducia…. forse farebbe bene a valutare con altrettanta criticita” le modalita” e numeri alle primarie di altri partiti…
    Ricordo sempre votazioni fatte da 50.000 o 70.000 elettori, portate a esempio di democrazia massima.
    O situazioni in cui gli elettori alle primarie sono pari a 1 persona ?

    • Dovete guardare il vostro partito e i dati dicono che state scomparendo, ci vuole umiltà e senso critico!
      Guardate in casa vostra e troverete il perché di tutto!

  2. A te fara” piacere che un partito scompaia, forse a tanti altri no. Tifa x quello che vuoi.
    Le primarie servono proprio a questo, quando si perde contatto con gli elettori servono linee politiche e dirigenti nuovi.
    Le persone che hanno partecipato sono in linea con le primarie 2017. In entrabe le primarie 1.7 milioni
    Con la differenza che ad inizio 2017 i sondaggi ci davano al 29% oggi al 19.5%
    Questo risultato semmai e” uno sprone a muoversi da parte del ns. elettorato. Sia chi ci ha votato a marzo 18 sia di chi non ci ha piu” votato, ma e” venuto alle primarie per dire la sua. E scegliere un nuovo segretario in cui si “ritrova”

    • a nessuno fa piacere, ma gli 8 anni appena passati hanno lasciato il segno!
      Nessuno dimenticherà alcune affermazioni dei vostri esponenti contro L’Italia e gli italiani!

      • Amico Anonimo,
        il pd non ha certo fatto tutto perfetto in questi anni, il calo elettorale a dimostrarlo, testimonia altresì la voglia di rimettersi in gioco l’ aver fatto le primarie, e testimonia l’ affetto degli Italiani con la loro abbondante affluenza. 1.7 miliono ( come nel 2017 ) nel momento elettoralmente parlando più basso del PD.

        Sul non dimenticare, ci scommetti che anche il governo del cambiamento lascerà un profondo e bruciante segno nell’elettorato Italiano.

  3. assessore ai servizi sociali Valeria Valioni
    magari fosse stata SINDACHESSA !
    chissà che non ci provi

Comments are closed.