CISLAGO – Parlava di “perdite idriche” anche se all’acquedotto tutto risultava in regola: con questa scusa un truffatore è entrato in azione l’altra mattina a Cislago. Si è presentato alla porta di diverse abitazioni private, chiedendo insistentemente di entrare ma a quanto pare nessuno ci è cascato, il falso tecnico è rimasto fuori ed infine se n’è dovuto andare a mani vuote, ed anzi è sfuggito di un soffio alla cattura perchè se fosse rimasto in paese ancora un poco, si sarebbe ritrovato a dare delle risposte alle forze dell’ordine, che lo stavano ormai cercando. Alcune cittadine, infatti, non solo non gli avevano aperto ma avevano anche contattato le autorità per segnalare la presenza dell’uomo, decisamente sospetto.

Anche in Comune si sono subito attivati ed è stato emesso un avviso ai cittadini, com’era stato fatto nei giorni scorsi anche nella vicina Gerenzano a fronte di un simile episodio. “Sembra proprio ci sia, in giro per Cislago, qualcuno che si spaccia per un tecnico e che a suo dire vuole verificare se ci sono perdite idriche nelle abitazioni. Non aprite – il contenuto del messaggio rivolto ai cislaghesi – Nessun tecnico è stato incaricato di andare porta a porta in paese. Le autorità di pubblica sicurezza sono state informate.
Prestate attenzione e gentilmente fate il passaparola con vicini, conoscenti ed amici”.
Forse si trattava proprio della stessa persona che era stata notata nei giorni scorsi anche nella limitrofa Carbonate. Sulla vicenda sono adesso in corso gli accertamenti dei carabinieri.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.