Home Politica Lega, “amiamo la cultura”: le iniziative per i 500 anni dalla morte...

Lega, “amiamo la cultura”: le iniziative per i 500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci

255
5

SARONNO – Riceviamo e pubblichiamo la nota della Lega Nord e di Raffaele Fagioli, presidente della commissione mista per la trasparenza, affari generali e servizi sociali, istruzione e cultura.

Prosegue la proficua collaborazione tra l’amministrazione comunale e le associazioni attive sul territorio; in questa occasione al binomio amministrazione-associazione si uniscono la Comunità Pastorale e la Fondazione Giuditta Pasta. Ricorre quest’anno il cinquecentesimo anniversario della morte di Leonardo da Vinci, genio indiscusso e poliedrico artista del Rinascimento.

Saronno è legata indissolubilmente a Leonardo per diverse ragioni. A cominciare dalla famosa Dama con l’ermellino, Cecilia Gallerani, immortalata nel celebre dipinto di Leonardo; Cecilia Gallerani ricevette in dono il feudo di Saronno da Ludovico il Moro presso il quale visse l’artista.

Claudio Sala, segretario cittadino della Lega Lobarda, ricorda la sua infanzia e di come Leonardo abbia contribuito alla sua crescita personale:” Sin da piccolo sono sempre stato appassionato di meccanica, ed ho approfondito con interesse gli studi fatti in materia da Leonardo da Vinci. Quello che ho trovato incredibile ed affascinante era la sua capacità di vedere oltre la realtà del contesto storico in cui era collocato.

Un esempio che può farci comprendere il genio e la sua lungimiranza è stato il lavoro sull’attrito, dove Leonardo intuì la possibilità di creare un dispositivo a sfere per ridurre la forza che si genera dal contatto fra due corpi premuti l’uno contro l’altro. Quel primitivo dispositivo, che oggi prende il nome di cuscinetto, trova il suo utilizzo in svariati campi di applicazione, e ovunque c’è un movimento rotatorio, c’è un cuscinetto. Quindi, finché il mondo gira, girerà sui cuscinetti. Grazie Leonardo da Vinci”.

Raffaele Fagioli, Presidente della Commissione mista istruzione e cultura, presenta con soddisfazione le iniziative che si svolgeranno a Saronno nel corso dell’anno per le celebrazioni di questa ricorrenza. Si è svolto sabato 23 marzo un emozionante concerto spirituale nel Santuario arricchito dalle opere di Bernardino Luini, discepolo di Leonardo. Il 19 maggio si terrà un incontro a presso Casa di Marta durante il quale Luca Frigerio racconterà i segreti del Cenacolo di Leonardo.

In estate sarà la volta di un paio di proiezioni relative a Leonardo nel Cortile di Casa Morandi al Cinema Sotto le Stelle. A fine settembre, domenica 29, presso l’auditorium Aldo Moro il maestro liutaio Michele Sangineto parlerà di tutti gli strumenti musicali da lui ricostruiti partendo dalla raffigurazione degli angeli di Leonardo e dei suoi discepoli.

Per l’anno accademico 2019/20 Unitre terrà un corso interdisciplinare sulla grafia Leonardesca, sugli studi di anatomia, sulla sua presenza a Milano. In apertura del corso sarà organizzata una cena rinascimentale presso Collegio Castelli e una visita guidata a Milano ‘Sulle tracce di Leonardo’.

Una delle lezioni, aperta a tutti i saronnesi, sarà dedicata alla documentazione presente nell’Archivio Zerbi relativa alla concessione del diritto di riscossione dei dazi da parte di Ludovico il Moro a Cecilia Gallerani. Per le scuole saronnesi saranno organizzati, in collaborazione col Teatro Pasta, la rassegna studenti in scena dedicata al tema del volo; durante la cerimonia di premiazione dei vincitori della rassegna sarà proiettato il docu-film ‘Leonardo racconta il Cenacolo’.

Il mese di ottobre rappresenta l’apice delle celebrazioni: il 21 ottobre presso l’auditorium Aldo Moro si terrà la conferenza Fasto e potere alla corte di Ludovico il Moro riservata agli studenti delle scuole superiori, nel corso della quale si analizzerà la produzione di beni di lusso per la corte sforzesca durante l’egemonia di Ludovico il Moro e di sua moglie Beatrice d’Este.

Presso la scuola media Leonardo Da Vinci, il 26 ottobre si terranno il Concerto dell’Ensemble Leonardo da Vinci, la conferenza “Ragazzi geniali” per genitori e insegnanti che spiegherà come favorire l’approccio creativo nei nostri figli, una serie di laboratori tematici.

E per concludere il concorso letterario dedicato al tema del “volo” organizzato dall’Associazione CulturalMente&MusicalMente, rivolto ai ragazzi delle terze medie, la cui premiazione avverrà a novembre. Un ricco calendario di iniziative che si pongono come doppio obbiettivo l’attrazione di turismo culturale in città e la conoscenza del genio di Leonardo.

28032019

 

 

 

5 Commenti

  1. Gentile Redazione,

    non pretendo che pubblichiate il mio commento ma vorrei comunque che lo leggeste almeno voi come suggerimento. Per mesi la vostra testata è stata volontariamente boicottata dalla Lega nord e dal suo sindaco Fagioli, fortunatamente senza alcun esito.
    Ritornati sui loro passi vedo ora che ogni giorno state pubblicando la qualsiasi venga sparata da ogni suo rappresentate. Sarebbe opportuno valutare quale notizie dare, come fate già anche su altri argomenti e su latri gruppi.

    Grazie

    Lorenzo Sinigallia

    • La ringrazio per l’attenzione e i suggerimenti. Le posso garantire che facciamo selezione per la Lega come per tutte le altre forze politiche tanto che non tutti i comunicati che riceviamo vengono pubblicati. Grazie ancora per l’attenzione e il suggerimenti. Saluti Sara Giudici

      • Meno male che selezionate i comunicati della Lega
        altrimenti veramente sarebbe un giornale a senso unico

  2. “Saronno è legata indissolubilmente a Leonardo per diverse ragioni…”
    Ok la Dama diventata feudataria

    Poi le altre?

  3. Comunque la Sciura Cecilia era l’amante del Duca, numerose sono le fonti e per quello ebbe in dono Cassina Ferrara

Comments are closed.