Home Città Salva via Roma: “Il comune fa bene i conti? Lo sa che...

Salva via Roma: “Il comune fa bene i conti? Lo sa che gli alberi sono 239?”

609
4

SARONNO – “Ci siamo presi la briga di contare tutti gli alberi di Via Roma, che come sappiamo inizia da piazza Libertà e finisce alle porte di Saronno praticamente ad Introini. Abbiamo fatto una scoperta che forse interesserà all’amministrazione: in realtà gli alberi di Via Roma sono ben 239 e non solo 60!”.

Inizia così la nuova presa di posizione del neonato comitato #SalvaviaRoma che torna a far sentire la propria voce per evitare il taglio dei bagolari dell’arteria.

“L’amministrazione dice fin dall’inizio di non “voler fare una scarpa e una ciabatta” ma evidentemente con la variante farà davvero un pezzetto di Via Roma nuovo e invece il resto in diversa maniera, infatti se il progetto verrà davvero messo in atto sarà sistemata solo quella parte di via Roma da via Guaragna a Via Marconi, senza però considerare nulla del prima e del dopo.

Se i fondi sono limitati, siamo d’accordo nel sistemare marciapiedi, viabilità, barriere architettoniche, insomma la parte della via che che si può fare ora, ma ci chiediamo perché riqualificare in questo modo solo un pezzetto? L’ultima parte di via Roma sono cittadini di serie B? Dov’è il progetto di lungimiranza per gli anni avvenire? Una volta abbattuti gli alberi non si torna indietro e probabilmente nessuno di noi e forse neppure i nostri figli vedranno di nuovo Via Roma come siamo abituati a vederla.

C’era un famoso primo progetto di luglio 2018 nel quale la stessa Amministrazione non aveva previsto il taglio totale di tutte le piante e sempre con quel progetto avrebbe riqualificato marciapiedi, sistemato le barriere architettoniche ecc… che fine ha fatto?

Nell’attuale progetto invece non sono stanziati i soldi per le tanto sbandierate compensazioni che l’amministrazione dice di voler fare, ne’ ci risulta siano stati stanziati in altri settori della macchina comunale. Ci chiediamo allora, saranno davvero fatte queste compensazioni o è la solita promessa politica da marinai che non verrà mantenuta perché non si sono fatti i conti correttamente? Si sa senza soldi non si fa nulla oggi… Se davvero vogliono fare delle compensazioni con alberi in altri punti della città, perché non dicono dove, come e quando e soprattutto perché non fanno le compensazioni prima di decidere di abbattere i bagolari di via Roma?”.

(foto: un momento dell’iniziativa del comitato)

28032019

4 Commenti

  1. Perchè tra via Guaragna e via Marconi si e il resto no?Semplice basta vedere negli ultimi anni di chi sono stati o di chi sono i cantieri che ci sono e che vanno finendo per capirlo…

  2. Cara Giunta de voialtri, siete contenti di aver offeso i3/4 della vostra cittadinanza? Anche io 🤣… mai avrei pensato ad un suicidio mediatico come il vostro…è vero siete il massimo…. grazie di esistere 😘😘

  3. “C’era un famoso primo progetto di luglio 2018 nel quale la stessa Amministrazione non aveva previsto il taglio totale di tutte le piante….”

    e l’ avevano approvato. Evidentemente con i mesi sono subentrati altri interessi, fondi o altro.
    Di sicuro un ruolo prevalente su tutto l’ha preso il loro modo “di intendere la politica e il rapporto con i Saronnesi”.
    Lo si visto chiaramente nei loro vari comunicati. Se non condividi appieno, se proponi alternative, se sensibilizzi con una manifestazione… parte la scomunica.
    Sei politicizzato
    Sei un perditempo
    Professionista del dissenso
    Lega Ambiente… meglio che stia zitta ( o giù di lì )
    Sbeffeggio ( siete in 10 contro 40000 ) ecc. ecc.

    Sicuramente un tavolo tecnico sulle varie alternative di intervento, sarebbe stato un bellissimo modo di far partecipare i Saronnesi,di lavorare per la Città con la Città.
    Invece ho letto che durante il Consiglio, sono stati concessi BEN 7 MINUTI per presentare un progetto alternativo.

  4. Ma COMI, CATTANEO e LIBRANDI non dicono ai Saronnesi cosa pensano di questo progetto di abbattimento degli alberi di via Roma? I politici saronnesi dovrebbero intetessarsi, almeno un ’bout, di Saronno.

Comments are closed.