Home Politica Dai vandalismi alla spaccata, “Saronno di notte, terra di nessuno”

Dai vandalismi alla spaccata, “Saronno di notte, terra di nessuno”

2886
25

SARONNO – “Giunti a questo punto ci si deve chiedere se abitiamo ancora a Saronno o se la nostra città si è già trasformata in un quartiere periferico di Milano, uno di quelli che il sindaco Sala non visita mai”

Inizia così la nota del consigliere comunale indipendente Alfonso Indelicato dal titolo “Saronno di notte, terra di nessuno” che riaccende i riflettori sul tema della sicurezza.

“Lo scorso 7 aprile i soliti ignoti sfondano con un’auto la vetrina del negozio Apple che si affaccia su via Caduti della Liberazione, a quattro passi dalla sede del Comune, e arraffano quanto è in vetrina. Propongo subito per la Ciocchina il proprietario di questo esercizio, che a mia memoria è al terzo furto con spaccata, eppure con vero eroismo continua a rimanere fra gli amaretti in attesa, penso, di tempi migliori.

La notte precedente – almeno così pare – altri malavitosi hanno sfondato il muro del magazzino dove il Comune custodisce vario materiale, portando via diverse attrezzature tecniche, anche costose. Il magazzino si trova nella via Milano, arteria che costituisce uno dei cinque o sei principali punti di ingresso della città.

Gli episodi fanno da coronamento – si fa per dire – a tutta una serie di fatti meno gravi ma pur sempre significativi: automobili svuotate del motore, pali della luce divelti, intere file di auto danneggiate per il gusto di farlo.

Si tratta, in termini pugilistici, di un uno-due micidiale, purtroppo sferrato al mento di un avversario incapace di difendersi, e soprattutto di difendere i beni dei suoi cittadini. Qualche domanda. Le famose telecamere di cui l’Amministrazione si è tanto vantata, sono forse posticce? O sono in qualche modo tarate per funzionare solo per le multe (incombenza beninteso sacrosanta)? Perché non si fanno pattugliare le vie oltre le dieci di sera?

Per ragioni di bilancio, potrebbe rispondere qualcuno. Bene, non è che risparmiando sulle spese per addetti stampa, affitto di spazi presso i media, e quant’altro concorra a produrre un’immagine propagandistica dell’Amministrazione, si poteva e si potrebbe corrispondere un bel numero di ore di straordinario notturno alla nostra Polizia Locale? Chi scrive ha potuto verificare, nel corso di una “passeggiata della sicurezza” insieme ai ragazzi di Forza Nuova, che è sufficiente una macchina dei Vigili con due militi a bordo parcheggiata di fronte alla stazione perché tutto lo spazio ad essa antistante sia liberato dai personaggi che spesso vi bivaccano, e non certo in attesa del treno. Svaniscono le ombre notturne, sorge l’alba, caparbia, a oriente. Ma poi verrà un’altra notte.

(foto archivio)

10042019

25 Commenti

  1. È più di 30 anni che Saronno è ridotta così è colpa di tutti noi abbiamo abbandonato la città!

  2. Indelicato non scada anche lei nel vizio di citare Sala anche su argomenti che non lo riguardano.
    SI focalizzi sui problemi di Saronno.
    Tutto il consiglio comunale di Saronno insieme non ha le qualità di Sala

  3. sa come si chiama la sua disanima?? Fallimento di questa amministrazione, di cui a lungo ha fatto parte.

    Ps: ma con la legge sulla legittima difesa la proprietà privata non era più tutelata, bastava dormire in negozio armati….????

  4. Dura reazione da parte dell Amministrazione:
    3 cittadini verranno espulsi da Saronno. In atto il sorteggio.

  5. Per non mischiare il sacro col profano
    lascerei da parte i paragoni con Milano
    ….
    Mi concentro invece su Saronno
    Una doverosa premessa quando in campagna elettorale si fa uso di slogan e si fanno promesse che poi non si potranno mantenere ( ben consapevoli che si stanno dicendo bugie), quando si usa la promessa di ” sicurezza” come cavallo di Troia per avere voti , è normale che poi i cittadini debbano chiedere conto di quanto si è fatto.
    Ma ovviamente per questa “amministrazione” che ha fatto del “dialogo con i cittadini” la sua qualità migliore diventa un “delitto di lesa maestà” e chi si permette di farlo è un nemico da mettere alla gogna.
    Vediamo quello che succede a Saronno governata dal signor Fagioli, ormai a quasi fine mandato.
    -Sicurezza.
    Gli spacciatori in stazione mi sembra continuino il loro “lavoro” senza problemi le piccole azioni che avrebbero magari migliorato quella area non sono state fatte.
    Va da se che la droga diventa un elemento scatenate per piccoli furti, scippi, rapine, regolamenti di conti……
    Se c’è domanda c’è offerta, se c’è offerta è perchè c’è domanda.
    -Il centro .
    Mi capita spesso, quando sono a Saronno, di attraversarlo in bicicletta.
    Dopo la mezzanotte vedo che è terra di nessuno raramente ho visto una pattuglia di carabinieri (vigili no perché se ci sono straordinari da fare li debbono fare al “consiglio comunale”).
    Bande di ragazzi spesso si dedicano a sporcare la città i parchi lasciando bottiglie e rifiuti,
    rendendo la notte più vivace con urla e schiamazzi.
    Se questo è il centro immagino che le periferie siano ancora meno controllate.
    -Telecamere
    Non ho il valore esatto delle spese per le telecamere ma se ricordo bene che ne sono acquistate altre un anno fa e sono stati fatti interventi per potenziarle e metterle in sicurezza.
    E allora mai una volta che riprendano qualcuno? Con chi sono collegate per un pronto intervento?
    A questo proposito, per le auto che sono state incendiate nel parcheggio sopra il tetto del comune si sono trovati i colpevoli e si è capito il movente?
    ….
    Credo quindi sia legittimo chiedersi se i soldi dei cittadini vengano spesi bene .
    Non ci si venga a raccontare che i soldi sono pochi e non si può fare tutto;
    perché quando si fanno scelte tipo spenderli per :
    consulenti vari
    la 3Valli
    la fioriera semovibile ( a proposito quanto è costata e dove è?)
    l’area feste
    …….
    Forse si sarebbero potuto utilizzarli in altro modo.
    Una città si governa con i fatti e non con le parole, la città è di tutti e la collaborazione dei cittadini è fondamentale, ma per averla bisogna saperla cercare con disponibilità al dialogo e buon senso due doti che mancano a questa “amministrazione”
    Poi per finire le “ronde” non mi piacciono e non perché le fanno persone di idee politiche non affini alle mie, ma soprattutto perché si innesca una spirale che diventa sempre più difficile da tenere sotto controllo .
    La sicurezza non è compito di quattro volontari ma di chi è pagato per svolgere questa missione.

  6. Per un’ Amministrazione che ha fatto della sicurezza il suo core,diffonde slogan sulla sua determinazione e sull’impegno nella protezione dei cittadini, leggere lo stillicidio di questi episodi lascia per lo meno basiti. Oltre a definire le capacità messe in campo.

    In effetti seminare telecamere, ma senza una sala operativa che possa allertare immediati interventi, trovano poca utilità. Più immagine che contenuto. Almeno questo è il mio punto di vista.
    Mi direte ma presidiare, anche di notte… ok ma allora che senso ha aver speso moltissimi soldi per installarle?
    Difficilmente chi si accinge a compiere reati verrà ripreso in viso e facilmente identificato il giorno dopo. Salvo che per rari sprovveduti, quei filmati non serviranno a nulla.

  7. “” Sicurezza. La promessa si concretizza giorno dopo giorno con azioni concrete. “”

    Lo dicono loro.

  8. Anche durante il giorno è terra di nessuno.
    La colpa è dei giudici.. Che liberano subito i delinquenti. Le forze dell’ordine (poche) fanno il loro dovere, i vigili oltre a fare le multe cercano in qualche modo di mettere ordine…Tutto questo viene vanificato dalle toghe comuniste.

    • Ok la sicurezza stra millantata dalla Lega, ma del tutto evanescente adesso e’ colpa delle toghe kommunniste 👍👍👍
      Sei un grande e” stato uno spasso leggerti!
      Ti voglio Sindaco!

  9. Indelicato&C fanno quattro passi per smaltire la cena e niente più. Con la feccia presente a Saronno bisogna utilizzare la forza. Solo con quella si mette ordine e si ottiene il rispetto.

    • Gentile Anonimo,
      anche se comprendo le Sue parole perchè siamo tutti stanchi di ciò che vediamo e apprendiamo dalla cronaca, dobbiamo vedere le “passeggiate”, o come vogliamo chiamarle, come un contributo di cittadini alle forze dell’ordine, le quali svolgono egregiamente il loro lavoro, ma un ’bout per l’esiguità degli organici e dei mezzi a disposizione, un ’bout per la legislazione perdonista che ci affligge, assomigliano a chi voglia svuotare un recipiente d’acqua con un mestolo bucato. Tale contributo non può che consistere nella pronta segnalazione di reati o di situazioni di pericolo a chi di dovere. Ritengo anche che la semplice presenza possa scoraggiare i malintenzionati.

    • Usare l’intelligenza no? Se lasci un vuoto qualcosa o qualcuno lo riempirà… una semplice legge di natura

  10. Sono stanco, davvero tanto stanco, si scrive ci si lamenta intanto questo sindaco se ne sta lì sulla sua poltrona insieme ai suoi assessori… Speriamo nelle prossime comunali di non avere più a che fare con queste persone della lega…

  11. “Una doverosa premessa quando in campagna elettorale si fa uso di slogan e si fanno promesse che poi non si potranno mantenere ( ben consapevoli che si stanno dicendo bugie), quando si usa la promessa di ” sicurezza” come cavallo di Troia per avere voti…” ( CONDIVIDO )

    e poi soprattutto si va avanti a slogan… prima o poi ci si schianta contro la realtà!!!

  12. <<>> ( by Lega )
    Potete cambiare la musica, ma se i musicisti siete voi, i topi continuano a ballare!!!!!

  13. Fosse solo Saronno…. anche TURATE NON SCHERZA… il problema è anche la mancanza di volanti dei carabinieri nelle ore notturne. Ad esempio a Turate, il comando dei carabinieri chiude alle 19 e dal quell’ora in poi ogni fa quello che vuole. I pub fanno feste causando disturbo della quiete pubblica, spaccio nei campi, ecc…

  14. Saronno è una città dormitorio da sempre…poi vi stupite se la città di notte è in mano a gente dubbia? Non c’e un bar aperto ne un possibile luogo di aggregazione pochissime iniziative e la movida benché di piccola provincia è vista come la peste… di che vi lamentate?

  15. Nei prossimi giorni mi adopererò per formare un gruppo di persone disposte a fondare una sede dei City Angels a Saronno.
    Ultimamente ne sono state aperte due una a Busto ed una a Gallarate città con problemi simili ai nostri.
    Visto il problema dei senzatetto che dormono di notte sotto i portici del centro, nella stazione ferroviaria e sopratutto nei locali attigui al Pronto Soccorso dell’Ospedale ed in generale di sicurezza cittadina per mancanza di forze dell’ordine che possano presidiare tutto il territorio ed in attesa che cambino regole e regolette che non permettono di avere locali ed eventi cittadini che possano rendere viva la città soprattutto la sera dopo le 20.00 ed anche dopo le 23.00, a mio avviso potrebbe essere una buona azione volontaristica che i nostri cittadini, giovani e meno giovani potrebbero attuare ed apprezzare.
    Il Controllo di Vicinato, specialmente nelle zone periferiche si sta già diffondendo, responsabilizzando anche gli abitanti ed i vicini di casa per fare rete e creare comunità coese e che si conoscono dandosi una mano l’un l’altro.
    Questo potrebbe aiutare Saronno? Speriamo.

  16. Non ho votato questa aministrazione,ma devo ammettere che in fatto di sicurezza ha fatto di piu delle aministrazioni precedenti ,certo c è ancora tanto da fare ma sono fiducioso .

Comments are closed.