SARONNO – Ormai ha preso forma la nuova Cascina Paiosa quella che diventerà la porta del parco Lura. Nel mese di settembre, un ’bout in sordina, l’Amministrazione comunale con l’ente parco che sta seguendo i lavori, ha demolito il vecchio rudere inutilizzato da decenni. La palazzina, pur diventata con i suoi mattoni rossi coperti di edera un tratto distintivo del quartiere, non è stato ritenuta di pregio tale da essere preservata e così con pochi colpi di ruspa è stata demolita. Da allora gli operai hanno lavorato ed oggi è ben visibile il risultato: un nuovo stabile moderno e funzionale pronto a svolgere il nuovo compito. Ma non è l’unica novità che hanno notato i frequentatori dell’area verde . E’ comparso anche il primo tratto del percorso in calcestre che collegherà la Cascina Paiosa con il pratone e soprattutto con tutti i percorsi ciclopedonali dell’area verde. Complessivamente si tratta di un intervento da 375 mila euro finanziato dalla Fondazione Cariplo con 46 mila di fondi comunali. Sarà realizzato un edificio nel pieno rispetto delle recenti normative in materia antisismica e di efficienza energetica degli edifici pubblici.

“I residenti e i frequentatori del parco – commenta l’assessore all’Ambiente Gianpietro Guaglianone – seguono giorno dopo giorno il proseguo del cantiere sia quello della Paiosa sia quello del selciato di collegamento. C’è grande interesse e attenzione da parte del quartiere e di chi vive il parco che hanno voglia di vedere il risultato finale dell’intervento”.

11042019

4 Commenti

  1. un minimo di ringraziamento alla precedente Amministrazione che aveva già preparato tutto
    era un atto da “signori”

    ma per dirla con Totò
    signori si nasce………….

    • poi l’inaugureranno alla vigilia delle prossime elezioni intestandosene la paternità e i creduloni li rivoteranno.

      C’è da dire che la precedente amministrazione ha perso tempo per una infinita discussione sul recupero di un rudere che qualcuno riteneva storico.

Comments are closed.