Home Cronaca Parco Pineta: elicotteri e unità cinofile contro lo spaccio e la prostituzione

Parco Pineta: elicotteri e unità cinofile contro lo spaccio e la prostituzione

374
0

TRADATE – APPIANO GENTILE – Controlli con elicotteri della Guardia di Finanza, cani antidroga e con il supporto delle polizia locale. E’ la novità arrivata nella lotta allo spaccio e alla prostituzione nel Parco Pineta.

Si è tenuta oggi, alla prefettura varesina, una riunione del Comitato ordine e sicurezza pubblica presieduta dal sottosegretario all’Interno senatore Stefano Candiani alla quale hanno partecipato il prefetto di Varese Enrico Ricci, il prefetto di Como Ignazio Coccia unitamente ai vertici delle forze di polizia delle rispettive provincie.

Si è parlato delle iniziative per la prevenzione e repressione dei fenomeni dello spaccio di stupefacenti e della prostituzione del comprensorio del Parco Pineta. La problematica era stata già affrontata in analoga riunione tenutasi nell’ottobre scorso alla prefettura comasca.

Tra i dati emersi quelli relati alla continua e costante attività di contrasto attuata dalle forze di polizia: l’area del parco è sottoposta regolarmente ad attività preventiva che prevede almeno quattro servizi perlustrativi quotidiani. Non solo. Nel corso degli ultimi cinque mesi, sono stati svolti circa sessanta servizi straordinari di controllo del territorio.

Dall’incontro è emersa la decisione di intensificare l’attività di prevenzione e repressione del fenomeno con servizi mirati anche con il supporto aereo da parte di elicotteri della Guardia di Finanza e di unità cinofile, prevedendo il coinvolgimento – sulla base anche delle recenti direttive ministeriali – dei corpi di polizia locale.

Su questo fronte saranno sollecitate anche le Amministrazioni comunali interessate “di implementare ulteriormente l’attività di cura e ripristino del territorio del parco, per favorirne maggiormente la fruizione, da parte dei cittadini e delle famiglie, che si riapproprierebbero dell’area naturalistica protetta, al fine di sottrarla alla presenza di traffici illeciti”.

(foto archivio)

15042019