Home Città Itis Riva, studenti non entrano in classe: “Dopo il caso di scabbia,...

Itis Riva, studenti non entrano in classe: “Dopo il caso di scabbia, vogliamo rassicurazioni”

6065
8

SARONNO – Non sono entrati a scuola ma si sono attivati contattando l’Asl e la stazione carabinieri per avere rassicurazioni sulla sicurezza degli ambienti scolastici dopo che nell’istituto si è registrato un caso di scabbia.

Sono gli studenti dell’Itis Riva di via Carso non sono entrati in classe. “Abbiamo saputo che si è registrato un caso di scabbia tra le classi dei corsi pomeridiani – spiega il rappresentante d’istituto Omar Karim con Simonprocolo Tortorelli e Luca Bordonali – ma non ci sono state date garanzie sulle attività di igienizzazione messe in campo negli spazi comuni. E così abbiamo preferito non entrare in classe finchè non ci saranno rassicurazioni su questo fronte”.

Dopo la prima ora di fronte alle rassicurazioni dei vertici della scuola alcuni studenti sono entrati in classe ma la maggior parte è rimasta fuori. “Abbiamo contatto l’Asl e anche i carabinieri. Non si tratta di saltare scuola ma di sentirci sicuri nel nostro istituto”.

La protesta potrebbe non essere finita: “Alcuni di noi hanno già deciso di non entrare neanche domani mattina se non ci saranno risposte concrete”.

(Foto d’archivio)

16022019

8 Commenti

  1. Le parole rassicurano, ma una procedura di sanificazione delle aule da certezze. Cosi difficila da attuare a Saronno?

  2. il personale vuole spiegazioni ma nessuno risponde ho non vogliono rispondere
    vergogna

  3. Per evitare queste cose, serve comunicazione.
    Il preside invece di scrivere dopo che i ragazzi in maniera ‘pretestuos’round si sono rifiutati di entrare in classe, doveva informare quando si è verificato il caso di scabbia non cercare di insabbiare tutto.
    A parte che il preside quando è all’Itis di Saronno?

  4. L’ignoranza è una malattia peggiore : informarsi sulle modalità di trasmissione della malattia sarebbe stato sufficiente

    • Concordo al 100%. Eh sì che i ragazzi di oggi con internet hanno il sapere mondiale in mano…..

  5. Sarebbe stata sufficiente una comunicazione rassicurante da parte dell’istituto prima di quella che è stata definita dal preside una ‘pretestuosa’ rimostranza degli studenti.
    Se il preside fosse più presente al Riva di Saronno, magari le comunicazioni sarebbero più tempestive.

    • E magari poteva far arrivare un medico, che poteva spiegare ai ragazzi le modalità di trasmissione, e dare indicazione per una sanificazione efficace.

Comments are closed.