Home Città Scabbia, Ats rassicura gli studenti dell’Itis: “Situazione sotto controllo”

Scabbia, Ats rassicura gli studenti dell’Itis: “Situazione sotto controllo”

1556
3

SARONNO – “Nei giorni scorsi è stato segnalato un caso di scabbia in un soggetto che frequenta i corsi serali dell’Istituto Itis Riva di Saronno“.

E’ la conferma che arriva, dopo la protesta di stamattina degli studenti dell’istituto di via Carso, dall’Ats Insubria: “Abbiamo informato la scuola per l’attivazione della sorveglianza sanitaria passiva prevista in tali casi sulla classe coinvolta. Inoltre, sono state date indicazioni per l’igienizzazione degli ambienti scolastici interessati. Il soggetto coinvolto sta effettuando la cura prevista, che consiste nell’utilizzo di una pomata da applicare sulla cute e sarà riammesso alla frequenza della collettività a guarigione avvenuta e certificata dal medico specialista. Al momento, non risultano altri casi segnalati”.

Ats Insubria rassicura la popolazione scolastica in quanto “attualmente, la situazione é sotto controllo: la scabbia è, infatti, una malattia della cute che si trasmette attraverso il contatto personale stretto e prolungato, tra cute e cute, prevalentemente in ambito familiare”.

LA SCABBIA
La scabbia è una malattia della cute trasmessa da un parassita. Si tratta di una malattia endemica presente in tutto il mondo, largamente diffusa, che può manifestarsi tra persone di ogni ceto, indipendentemente dall’età, dal sesso e dall’igiene personale.
La trasmissione avviene solo mediante contatto personale stretto e prolungato cute-cute con l’ammalato; più raramente da contatto cutaneo con biancheria e lenzuola utilizzati dal malato: la fonte d’infezione è l’uomo.

Periodo d’incubazione: da due a sei settimane prima dell’esordio del prurito in soggetti senza una precedente esposizione. Il quadro clinico è caratterizzato da eruzione eritemato-papulosa (comparsa sulla pelle di piccole macchie rossastre e bollicine) terminanti in una vescicola puntiforme interessante prevalentemente le mani, i polsi (superficie flessoria), i gomiti (superficie estensoria), la zona ascellare, ecc. ed è accompagnata da intenso prurito, specialmente notturno.

(foto archivio)

16042019

3 Commenti

  1. E’ tutto sotto controllo, intanto succede di tutto, fatemi il piacere, abbiamo perso il controllo da tempo.

  2. Malattia scomparsa in Italia da decenni; arrivata da un asteroide fuggito da guerre stellari ?

Comments are closed.