Home Città Stop alla musica alla festa della birra, Licata: “L’Amministrazione da che parte...

Stop alla musica alla festa della birra, Licata: “L’Amministrazione da che parte sta?”

777
16

SARONNO – Riceviamo e pubblichiamo la nota del capogruppo del Pd Francesco Licata in merito alla conclusione anticipata dal concerto in Villa Gianetti durante la festa della birra in seguito alle lamentele per il rumore di alcuni residenti.

“Francamente ho parecchie difficoltà ad accettare questa cosa. La lamentela, la litania sarebbe meglio definirla, che spopola nella nostra Saronno riguarda spesso la desertificazione del centro, soprattutto nelle ore serali,che oltre a rendere poco attrattiva la città la rende anche pericolosa. E’ infatti normale che se un luogo non viene vissuto dai cittadini questo sia occupato da nulla facenti talvolta avvinazzati, funziona così dappertutto.

L’iniziativa in Villa, complice anche il largo successo dell’anno precedente, andava in direzione opposta, è una delle quali ci sarebbe ampio bisogno tutte le settimane perché è solo così che si ravviva una città altrimenti destinata a spegnersi. Personalmente ho partecipato sia l’anno scorso, quando il clima mite rese particolarmente piacevole le serate, sia quest’anno quando comunque, nonostante diversi gradi di meno, ho riconfermato con convinzione il mio giudizio più che positivo sulla festa.

Tutte le autorizzazioni erano state regolarmente rilasciate dal comune compresa quella sulla musica (impatto acustico) non è per cui ammissibile che questa sia stata interrotta prima dagli organizzatori, i quali hanno probabilmente voluto evitare grane peggiori (e come biasimarli?). L’amministrazione a riguardo deve dare degli input chiari e che siano indicativi sulla parte dalla quale intende stare. Da quella di chi a Saronno fa iniziative o dalla parte di chi vuole una città silente?

Le lamentele ci saranno sempre e vanno gestite, ho abitato nei pressi della villa comunale per anni e francamente non ho mai trovato intollerabile il volume della musica durante le svariate iniziative men che meno quando questo è da “sopportare” fino alle 23 del week end. Non mi rimane che sperare che questa non abbia scoraggiato gli organizzatori e non scoraggi quelli futuri”.

15042019

16 Commenti

  1. Se chiamati i vigili devono intervenire….il pd saronnese non perde mai l’occasione di fare brutta figura!

    • La festa e” autorizzata fino alle ore 23…. ( non le 4 di notte. 😉 ). E’ il secondo anno che viene fatta e l” anno scorso nessun problema.
      Una domanda tu Saronno come la preferisci viva ed attrattiva frequentata e vissuta dai Suoi cittadini o preferisci la versione dormitorio dove chi gira in strada sono spacciatori ed affini?

  2. Anche questa volta l” amministrazione dimostra di ondeggiare. Autorizza, poi censura.
    La manifestazione doveva terminare al suo orario prestabilito.
    Una Saronno viva dovrebbe prevedere manifestazioni come questa a cadenza quasi settimanale nel periodo estivo, magari a rotazione in vari punti della citta”.
    Vogliamo vivere Saronno, non solo dormirci.

  3. Se un evento in centro il Sabato sera è troppo, è eccessivo… bene cara amministrazione, possiamo anche considerare Saronno la città della dolce morte…

  4. L” amministrazione ?
    Sta dalla parte di una Saronno dormitorio… e tendente al cupo 😂😂😂

  5. Io dico no’ a una Saronno dormitorio, ma neanche Fracassona è risaputo che non bisogna tenere la Musica ad alto volume a secondo delle zone e situazioni si deve moderare, d’altronte non si è in Discoteca, poi la degustazione si dovrebbe gustare meglio con Musica soft, invece con musica alta avviene un mixs tra alcol e musica e come sballare ed ecco per he poi alcuni giovani vengono assaliti da uforie,

  6. Va bene una sfilata di moda alla quale partecipano le boutique saronnesi e non va bene un evento giovane. Saronno e un “paesone” per anziani

  7. Ritengo che le opinioni debbano essere date con razionalit’round e con obiettivit’round. In genetale osservo che i giudizi ed i commenti vengano pilotati a seconda delle proprie simpatie politiche. Giudichiamo da cittadinii e non da tifosi. Se un esponente della maggioranza o dell’opppsizione dice una cavolata dobbiamo avere il coraggio di dirlo anche se e’ vicino al nostro credo politico

  8. alla seconda segnalazione scatta l’obbligo per legge. Non c’entra l’amministrazione e l’assessore

    • centra e come. Se l’ evento è autorizzato e rispetta le norme, se qualche Saronnesi si lamente gli si dice di “pazientare ancora un poco” perchè Saronno ha diritto di vivere!!!!!!

  9. @Ivana

    se la festa è autorizzata e i decibel quelli previsti… non si interrompe
    Uguale uguale l’ anno scorso stessa Fiera della birra, stesso posto… bella e frequentatissima.

  10. Abbiamo un’amministrazione (non votata da me, s’intende) ondivaga ed inconcludente…

Comments are closed.