SARONNO – Il controllo vicinato… secondo gli anarchici del centro sociale Telos che stasera dalle 21 si ritroveranno nel parchetto di via Einstein a Cassina Ferrara per incontrare i cittadini e spiegare come, secondo loro, vada declinato questo tema. “Venerdì 19 aprile il secondo appuntamento di “Affonda la ronda”. Questa volta -. spiegano gli organizzatori – saremo nel quartiere Cascina Ferrara per un incontro sul tema del controllo del vicinato. Una chiacchierata al parchetto di via Einstein per conoscersi e dar vita a uno dei tanti spazi vuoti della città; costruiamo relazioni di complicità per combattere un’idea di sicurezza basata sul controllo delle persone e sulla repressione della socialità!”

A Cassina Ferrara esiste ormai da qualche tempo una “sperimentazione” di controlli di vicinato: chi nota movimenti o persone sospette ha la possibilità di segnare ad un referente, a sua volta in contatto con le forze dell’ordine. Il ciclo “Affonda la ronda” si concluderà il mese prossimo con un appuntamento pubblico al quartiere Prealpi sul tema dell’antifascismo in Grecia.

19042019

9 Commenti

  1. E’ forse il preludio per presentarsi come gruppo politico alla prossime amministrative? La legalità di ogni azione è un valore che va messo in pratica collimandolo con la propria coscienza.

  2. ecco segnalateli subito come elementi sospetti così i carabinieri magari arrivano a controllare quanti di quelli non dovrebbero essere a Saronno

  3. Invece della parola Controllo del vicinato, io credo sia meglio Incontro.col vicinato, meno muri più ponti, o vogliamo una società basata non sul rapporto umano ma sulla divisione e supremazia uno sull’altro? Bel futuro spetta ai nostri figli e nipoti, respingi invece di accogliere e capire. Il cervello non servirà più…solo la pancia comanda. Tristezza!

  4. Fuori dal mondo, adesso i nostri eroi sono diventati coloro che occupano periodicamente gli stabili di privati illegalmente devastano la nostra città e lasciano sporcizia in ogni luogo dove si presentano.

  5. Fate una bella sorpresa a queste persone….controlliamo i documenti e vediamo quanti hanno precedenti!

  6. Il parco è frequentato dai bimbi della scuola elementare, speriamo che questi del Telos non lascino in giro bottiglie di vetro e lattine.

Comments are closed.