SARONNO – Una prima partita a lungo combattuta e decisa dal Bollate nella parte finale, una rivincita che si è rivelata tale per un Saronno spumeggiante. Ecco l’esito dell’atteso derby della ottava giornata di serie A1, sabato pomeriggio sul diamante saronnese di via De Sanctis. Nel match di apertura sotto qualche goccia di pioggia bello lo scontro a distanza fra le due lanciatrici della nazionale italiana, la saronnese Alice Nicolini (4 strike out) nel finale sostituita da Rusconi; e la bollatese Greta Cecchetti (12 strike out). A sbloccare la situazione le altomilanesi alla quinta ripresa, un punticino ed un altro alla quinta, poi tre alla settima per lo 0-6 conclusivo.

Vendetta, tremenda vendetta – sportivamente parlando – del Saronno nell’incontro successivo con Mkf Bollate, in grave difficoltà nel reparto lanciatrici per acciacchi e malattie, letteralmente travolto con partita già finita alla quinti ripresa per “manifesta”, 9-0. Da segnalare anche il fuoricampo di Chiara Giudice da due punti e con la lanciatrice Creger a tenere a stecchetto le avversarie (11 strike out). In classifica, Saronno terza e Bollate quarta; Caronno ha invece giocato e pareggiato a Pianoro. Si rigioca già domenica, la 9′ di campionato: Pianoro-Caserta, Old Parma-Saronno (dalle 17), Castellana-Mkf Bollate, Forlì-Caronno (dalle 14), Collecchio-Bussolengo.

(foto: alcune fasi del match)

04052019