SARONNO – E’ finita senza tifo ma con la vittoria che era nei programmi: per la Pallavolo Saronno l’ultimo atto del campionato di serie B si è svolto al Paladozio di via Biffi sabato sera, incontro “scontato” con il fanalino di coda Pro Patria Busto Arsizio, è termina 3-1, con gli ultras degli Eagles Saronno sempre silenziosi dopo le polemiche infrasettimanali con la società per qualche intemperanza verbale al precedente derby con Caronno. Ma torniamo alla partita con la Pro, che contava poco o niente: saronnesi appesi ad un filo, se il Sant’Anna avesse perso contro Savigliano, vincendo il Saronno del tecnico Gigi Leidi si sarebbe salvato in extremis ma le speranze erano al lumicino e sono state presto spente delle notizie provenienti dal campo dei torinesi.

La cronaca – Scarsa di spunti. Nel primo set Saronno prova ad allungare ma si arriva 25-25, poi 26-26 poi 27-27 poi 28-28 e termina 30-28. Senza storia e con la testa altrove i saronnesi nel secondo set, la Pro Patria dell’ex tecnic saronnese Gianni Volpicella ne approfitta e si impone 19-25. A seguire tutto facile per Saronno, col minimo sforzo, 25-17 e 25-22 con locali a farsi parzialmente rimontare un vantaggio abissale.

I risultati – 26′ e ultima di serie B: Ciriè-Audax Parma 3-2, Cus Genova-Volley Parella Torino 2-3, Busseto-Romagnano 3-1, Mercatò Alba-Novi Pallavolo 1-3, Sant’Anna Tomcar-Savigliano 3-1, Pallavolo Saronno-Pro Patria Busto Arsizio 3-1, Volley 2001 Garlasco-Rossella Caronno 3-2.

La classifica finale – Parella Torino 66 punti, Rossella Caronno 56, Ciriè 51, Alba 47, Audax Parma 46, Busseto 45, Garlasco e Savigliano 36, Sant’Anna 33, Cus Genova 32, Pallavolo Saronno 30, Romagnano 19, Pro Patria 4.

I verdetti – Ai playoff per la promozione in serie A3 vanno Parella e Caronno, retrocedono in serie C Saronno, Romagnano e Pro Patria.

(foto: alcune immagini della protesta dei tifosi e della partita)

04052019

1 commento

Comments are closed.