SARONNO – “Debiti dei grandi Comuni, il governo intervenga: nella mia legge in Europa il modello spagnolo, che sospende i trasferimenti statali agli enti locali che non pagano i propri fornitori nei tempi previsti”. A proporlo è Lara Comi, saronnese, europarlamentare di Forza Italia e vicepresidente del Gruppo Ppe, che commenta “con preoccupazione” il dato emerso da un report della Cgia di Mestre, secondo cui al 31 dicembre 2018 i principali Comuni italiani avevano 3,6 miliardi di euro di debiti nei confronti dei propri fornitori.

“Nella mia relazione sulla direttiva sui ritardi di pagamento, approvata a larga maggioranza a gennaio dal Parlamento europeo – sottolinea Comi – è prevista anche l’introduzione di un sistema di segnalazione da parte dell’amministrazione centrale nei confronti degli enti locali inadempienti, sul modello già sperimentato con successo in Spagna. In sintesi, l’amministrazione centrale si riserva la possibilità di sospendere i trasferimenti e gli stanziamenti ordinari a favore del bilancio dell’ente locale, qualora quest’ultimo non paghi i propri fornitori entro i termini previsti, in modo tale da disincentivare le amministrazioni periferiche a saldare le fatture in ritardo”. L’invito di Comi al governo è di “agire, e non limitarsi a proclami per affrontare il grave problema dei ritardi di pagamento della Pubblica amministrazione”.

11052019

10 Commenti

  1. ma non si vergogna a parlare ancora con quello che le sta succedenso? ma un ’bout di umiltà no?

    • Barzan tu saresti preoccupato perché probabilmente hai qualcosa di cui preoccuparti… Se LEI non é preoccupata è perché è una persona che non ha nulla di cui preoccuparsi.

      • Io non ho nulla di cui aver timore visto che ho
        Sempre vissuto di onesto lavoro non tutti possono dire lostesso. Caro lei

  2. Con le indagini è stato sancito un “sistema forza Italia” nel varesotto, dove anche Lara opera. Nessuna dichiarazione a riguardo? Solo la risposta alla contestazione societaria? Ma dov’era quando accadeva tutto ciò? Possibile che non sapesse nulla? Questa è la risposta che attendiamo!

  3. Forza Italia, Lega, Fratelli d’Italia hanno governato per anni consegnando L’Italia ai governi tecnici causando un vero disastro che ha messo in ginocchio migliaia di famiglie e, ora ci insegnano cosa bisogna fare !
    Si spera che gli elettori il prossimo 26 maggio prima di entrare nella cabina elettorale facciano una seria riflessione.

  4. Per avere riscontro oggettivo alla tua descrizione basta andare in rete e cercare:
    andamento tendenziale pil Italiano negli anni.
    Oggi qualcuno prova ad essere ottimista per un +0 e qualcosa…
    2016 +1,3% Pil
    2017 +1,7%
    2018 inizia con un +1,4% e finisce con crescita al +0,1%
    Previsioni 2019 +0,1%

Comments are closed.