SARONNO – Un’appello per evitare che una storica realtà cittadina sparisca malgrado l’esistenza di una società, di ragazzini e bimbi con la voglia di faticare e coltivare la passione per il ciclismo.

Cosa manca? Uno spazio per allenarsi in sicurezza. Ormai non si posso portare più i piccoli atleti ad allenarsi per strada e così il sodalizio aveva chiesto al sindaco Alessandro Fagioli uno spazio per prepararsi alle competizioni. Al momento viene usato il parcheggio dello stadio di Caronno Pertusella ma è un ripiego. “Servirebbe – ha spiegato il presidente Emilio Filippini in una recente intervista a Radiorizzonti – una pista abbastanza lunga, di circa seicento metri, per consentire la preparazione delle gare lontano dalle auto e dai pericoli. Si era parlato di una sua realizzazione, sarebbe stato un “anello”, all’interno o attorno alla futura area feste oppure nel vicino Parco del Lura”.

Si era parlato anche di una possibile collaborazione con il comune di Origgio ma “sono rimaste solo ipotesi e nel frattempo la nostra società continua ad essere in difficoltà non vorremmo perdere quanto costruito nel corso degli anni in attesa di risposte”. L’esodo è già iniziato: della squadra di 11 corridori, adesso sono rimasti solo quattro piccoli ed un giovanissimo Alessandro Cattani che partecipa alle competizioni regionali di categoria Esordienti. Ma soprattutto ha lasciato Saronno la campionessa regionale Giada Cattani, di 10 anni, vero talento delle due ruote che è passata alla società di Gorla Minore.

2 Commenti

  1. una pista per allenamento nel parco Lura??? da ciclista vi dico, noooooooo.Certo che 600 metri di pista, bastava pensarci quando è stato ristrutturato lo stadio, visto poi l’affondamento del FBC inutile sodalizio nel panorama saronnese

    • E poi allo stadio ci mettiamo anche un anello per le corse dei cavalli e magari anche un campo da golf

Comments are closed.