SARONNO – Preso dopo un rocambolesco inseguimento nel centro storico di Saronno, è finito in manette anche l’ultimo degli spacciatori nigeriani che operavano nella zona della stazione ferroviaria di Gallarate. Quando, il mese scorso, la polizia di Stato aveva arrestato i suoi complici, lui era riuscito a fare perdere le tracce.

Ma le ultime notizie lo davano a Saronno: è per questo che gli agenti del commissariato gallaratese l’altro giorno si sono recati a Saronno per una serie di controlli e sono riusciti ad individuarlo: non facile prenderlo, quando ha visto i tutori dell’ordine è scappato a piedi nelle vie centrali ma infine è stato raggiunto ed immobilizzato. Aveva con sè diverse dosi di marijuana, per i tutori dell’ordine una conferma che la sua attività di pusher andasse avanti. Ventotto anni, in Italia senza fissa dimora ed occupazione, è stato trasferito in una cella del carcere di Varese, a disposizione dell’autorità giudiziaria.

13052019

14 Commenti

  1. Sarei anche daccordo, ma di fatto l attuale inquilino degli interni, dopo mille parole spese, sta rimpatriando meno del predecessore.
    Del resto o lavori o passi il tempo tra social, propaganda e comizi…
    Si ricorda vero che diceva che faceva 500.000 rimpatri in 3 mesi….

  2. Ma come mai il condottiero non l aveva ancora rimandato a casa sua???
    Ah gia” e” molto occupato da un po” di mesi…
    Selfie e comizi, promettere, cambiarsi felpe
    📢 💪 📷 🍕 📷 🙈

    • Il condottiero sta cercando di fare gli accordi per poter fare i rimpatri….
      Io comunque ricordo che fino pochi mesi fa per una legge fatta dal centro sinistra questi personaggi tramite le cooperative percepivano giornalmente parte delle 35 euro destinate alle cooperative ma li andava bene vero?!?!

      • Guardi meglio, molto meglio 35 euro spesi per una persona, quei soldi pagavano comunque Italiani che ci lavoravano, aziende Italiane che fornivano cibo, materiale ecc.
        Tuttora operanti, tra l’ altro.
        Sprechi e ruberie, certo come sempre in Italia e in altri paesi.
        Ha presente Regione Lombardia? Sanità inchieste ed arresti. Varesotto e Milano altri scandali emersi la scorsa settimana, addirittura odor di ndrangheta nell’ aria! Il comune di Corsico? bene che facciamo chiudiamo la Regione, la Sanità. Tra l’ altro gestiscono gli stessi da 20 anni.

        La promessa delle promesse in campagna elettorale:
        “in 3 mesi ne rimando a casa 600.000”
        Passa 12 mesi a farsi selfie, e comizi elettorali in tutta Italia a spese ns. Si perchè gli pago auto, scorte, ufficio stampa, staff, consulenti… facesse il ministro mi andrebbe anche bene!
        Visto il FLOP TOTALE 10 gg fa ci dice che quelli da rimpatriare sono nel peggiore dei casi solo 90.000?????? Davvero George?
        Non contento 2 gg. fa dice che lo devono aiutare Moavero e Conte… Vale la risposta di DiMaio “NON FARE LO GNORRI…. LAVORA”
        La sottoscrivo e condivido.

        • Questa è la spiegazione del perché l’Italia è ridotta così!
          Le faccio ancora i miei complimenti e intanto i nostri pensionati muoiono di fame!

        • Svegliaaaa con la nuova legge europe fatta oggi non si può rimpatriare nessuono!
          La sinistra italiana è arrivata al capolinea bravi a parole ma nei fatti stanno a zero!

      • Il capita rimpatria meno di quello che ha fatto gentiloni. Del resto o lavori o ti fai bello in giro. Sostanzialmente un furbetto del cartellino 😁
        Se gli toccava gestire libia e orde di partenze… Mi sa che si rischiava pure piu” arrivi..

  3. Ministro degli Interni
    Da gennaio a maggio 2019
    Assente dal ministero x 95 giorni
    Partecipa a. 200 eventi, tra comizi elettorali e incontri non istituzionali.

  4. @@ (nostri pensionati muoiono di fame!)

    Bene davanti a una disfatta totale sui rimpatri, il tifo fa spostare l” argomento sui poveri pensionati.
    Bene andiamo avanti cosi, debiti, crescita allo 0,1%, comizi, litigi continui, investimenti pochi, aumento spread,promesse infinite… fra un ’bout le pensioni le pagheranno con le cambiali…

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.