Home Sport Basket Basket C Gold: Imo Saronno, impresa possibile con la Gilbertina

Basket C Gold: Imo Saronno, impresa possibile con la Gilbertina

166
0

SARONNO – La Imo Robur Saronno vince d’autorità gara 3 dei quarti di finale di Serie C Gold con Cermenate e si qualifica per le semifinali che cominceranno domenica alle 18 a Soresina contro la Gilbertina.

Dopo aver vinto il primo incontro e perso il secondo episodio della serie, si decide tutto con la volata finale di sabato sera. Nel match parte decisamente meglio Cermenate sull’onda lunga della larga vittoria nell’infrasettimanale. 3-6-9 di Guidi e la squadra comasca traccia il primo solco del match per il 17-22 del decimo. Dopo la paura per un’altra botta alla spalla di Mariani (appena rientrato dopo aver saltato le prime due partite chiuderà con 4 punti, 8 rimbalzi e 4 assist) Saronno si scuote nel secondo quarto e, soprattutto in difesa con le rubate di Clementoni (che aggiunge anche 22 punti e 10 rimbalzi) ed i rimbalzi di squadra, offre una superprestazione. Gurioli fa 7-0 ed al 14′ è 24-25. La Virtus risponde con la bomba di Pellizzoni ma la Robur piazza un parziale di 8-0 e chiude 34-30 il primo tempo. Dopo un terzo periodo equilibrato, nel quarto quarto l’inerzia cambia del tutto. La Imo si scrolla completamente di dosso il torpore di Gara2: i primi cinque canestri sono di cinque giocatori diversi e soprattutto Cermenate non finalizza per cinque minuti consecutivi. E così la tripla di capitan Leva segna il +13 sul 63-50 al 35′ e, anche quando gli ospiti si risvegliano, con i liberi e con la concretezza Saronno mantiene le distanze e porta a casa una vittoria pesantissima, quella decisiva per il passaggio del turno. Ora in semifinale c’è Soresina. Unico precedente stagionale il 73-75 del 6 aprile in poule promozione al Palaronchi di via Colombo. Gara 1 domenica 19 alle 18 a Soresina, Gara 2 mercoledì 22 alle 21 a Saronno. Eventuale Gara 3 domenica 26 alle 18 a Soresina.

Dice coach Massimo Bianchi del Saronno: “Abbiamo giocato questo turno praticamente senza due giocatori per noi molto importanti come Mariani e Ukaegbu. Bene nella prima partita, abbiamo fatto la figura dei cioccolatai nella seconda, mentre nella terza ci siamo presentati con la faccia giusta e abbiamo fatto le cose che in questo momento ci servivano per vincere la partita e superare la serie; dico che, anche senza aver un vantaggio sempre netto, abbiamo avuto il controllo della partita. Siamo stati bravi a togliere alcune cose che ci avrebbero messo in difficoltà di loro e alla fine abbiamo vinto, merito di una grande difesa. Ora ci mettiamo a posto, ci alleniamo e poi con Soresina daremo tutto quello che abbiamo dentro, perché è nel dna di questa società, abituata a rimanere sempre in alto. Le semifinali da raggiungere erano il risultato minimo per una società come Saronno, ora vogliamo provare a regalarci qualcosa di più”.

14052019