SARONNO – “Tangenti, Silvio Berlusconi: su Lara Comi un grande equivoco”. Così oggi il leader di Forza Italia, che ha voluto solidarizzare con l’europarlamentare azzurra, ricandidato dopo due mandati alle elezioni europee del 26 maggio. Da parte dell’europarlamentare di Saronno, che è anche vicepresidente europea del Ppe, un ringraziamento a Berlusconi: “Grazie per la tua fiducia e la stima, sono innocente e lo dimostrerò!” Ringraziamento che Comi ha diffuso anche tramite la sua “affollatissima” pagina Facebook ufficiale, che conta oltre 90 mila “mi piace”.

Era stato un lancio dell’agenzia Ansa, lo scorso 15 maggio, a fare sapere che l’europarlamentare di Forza Italia è indagata per finanziamento illecito nella maxi inchiesta della Dda di Milano in corso tra Varese e Milano da oltre una settimana. L’accusa a carico della saronnese è quella di aver ricevuto un finanziamento illecito. L’avvocato di Lara Comi, Gian Piero Biancolella, aveva già fatto pervenire una nota alla stampa, nella quale si “ribadisce che gli importi pagati alla società della quale è socia ed amministratrice non sono finanziamenti occulti ma compensi per prestazioni professionali svolti da un soggetto che ha le competenze e le capacità per rendere la prestazione richiesta”.

20052019

9 Commenti

  1. Sig.ra Giudici ,cassando il mio commento delle 7,40 odierne come tanti altri nn offensivi,fa scadere questo giornale al livello di notiziario altamente di parte e poco ,molto poco,”giornale”.
    nn avrà vita lunga!!!!

  2. Nel dubbio meglio non votarla.!
    C’è già stata anche troppo sulla poltrona, proviamo con altre persone, magari di un altro partito.
    Oltretutto ci è già stata parecchio in Europa senza che in Italia ce ne si sia accorti un granché, tranne che per il fatto che la stessa, in piena e totale autoreferenzialitá, ce lo ricordi nelle sue numerose ( troppe! ) apparizioni televisive che le sono concesse.

Comments are closed.