COMASCO – Inseguito da un ordine di carcerazione per espiare una condanna ad un anno e cinque mesi di reclusione per riciclaggio aggravato, possesso di documenti falsi, sostituzione di persona e falsa attestazione sulla propria identità, un trentaseienne originario della Lituania ed in Italia senza fissa dimora è stato arrestato nella serata di ieri dalla polizia di Stato. E’ stata una pattuglia a notarlo mentre gironzolava alla periferia di Gallarate, è stato fermato ed identificato ed è emerso, appunto, che si trattava di un ricercato.

A carico dello straniero è emerso inoltre il mancato adempimento al provvedimento di espulsione ed all’ordine di lasciare il territorio italiano emesso dal questore di Novara, a cui lo straniero non aveva dato seguito secondo i tempi previsti. L’uomo è stato pertanto trasferito in una cella del carcere di Busto Arsizio.

(foto archivio: una pattuglia della polizia di Stato in azione sul territorio del Varesotto)

22052019