SARONNO – E’ stata protocollata stamattina la lettera aperta del comitato Salva via Roma per il sindaco Alessandro Fagioli in cui si rimarca la disponibilità al dialogo e la necessità di sistemare i marciapiedi

Ecco il testo integrale

Egregio signor Sindaco
torniamo a proporci come interlocutori per un dialogo costruttivo come sin dall’inizio della nostra attività abbiamo sempre dichiarato.

Le scriviamo una lettera aperta con l’obiettivo di tenere alta la sua attenzione sui temi che ci stanno a cuore.
Siamo convinti, che la sistemazione dei marciapiedi di via Roma sia una priorità per la città e per i suoi cittadini.
L’Amministrazione da Lei diretta ha confermato negli atti la condivisione di questa priorità mettendo a disposizione dell’intervento i necessari finanziamenti.

Siamo anche consapevoli che la sua Amministrazione aveva recentemente scelto di modificare il primario indirizzo di “salvaguardia del patrimonio arboreo” con quello dell’abbattimento di tutti i “Bagolari”, ma riteniamo anche che il Sindaco della Città di Saronno e dei saronnesi possegga la capacità di valorizzare le posizioni che uniscono rispetto a quelle che dividono, facendo con questo gli interessi della Città e dei cittadini.

Per questi motivi Le rivolgiamo l’appello a farsi promotore attivo affinché i lavori di sistemazione dei marciapiedi di via Roma si attivino e si concludano il prima possibile. Questo Le consentirebbe di confermare che la priorità della sua Amministrazione è quella di mettere in sicurezza i marciapiedi di via Roma e non quella di abbatterne le alberature esistenti.
Da parte nostra le mettiamo a disposizione tutta l’attenzione ed il supporto possibile per raggiungere questo comune traguardo.
Disponibili ad incontrarla ed in attesa di un suo gradito riscontro, Le inviamo
Cordiali saluti

(Foto ultimo evento in villa Gianetti del comitato)

5 Commenti

  1. si può fare…. però prima tutti i membri del comitato “salva via Roma” firmano un contratto in cui si impegnano a riparare, pagando di tasca loro, tutti i danni che faranno i bagolari da oggi alla fine dei tempi

  2. Ma non avete proprio nulla da pensare, spendere soldi per un lavoro che alla fine fa soffrire gli alberi, tra qualche anno moriranno per mancanza di sviluppo delle radici ed aumenteranno i guai. I mali non si guariscono col l’aspirina, ci vuole una cura forte !! Basta politica per favore .

  3. Su sta roba il Sindaco ormai si e” auto infilato in un tunnel.
    Se affronta il problema con i Cittadini e le loro aspettative ha perso.
    Se va avanti per la sua strada… Lo ha sconfitto il suo progetto sbagliato bloccato dalla Legge…

    Cerca di scaricare le colpe, le minoranze, gli antagonisti, i 10 contro 40.000…. Ormai e’ Caporetto.
    L” arroganza costa.

Comments are closed.