BOLLATE – Pari nel derby, anche se per due terzi della doppia sfida la Rheavendors Caronno aveva fatto pensare ai suoi tifosi di poter vincere entrambe le partite. Sabato pomeriggio e sera, 3′ di ritorno, ad Ospiate l’atteso derby fra le locali del Mkf Bollate, quarta forza del campionato di serie A1, e le caronnesi del manager Argenis Blanco.

Partenza razzo per Caronno, 0-4 al primo inning. Ma non è un fuoco di paglia, le caronnesi continuano a battere forte e fanno ancora un punto alla terza ripresa, sarebbero potuti essere anche di più. E contengono bene la sfuriata alla quarta ripresa, incassando solo un punto e con Melany Sheldon che sbroglia la matassa con una provvidenziale eliminazione. Ci sono, ininfluenti, emozioni anche nel finale con un punto bollatese alla sesta ripresa, e 4 della Rhea alla settima. Finisce 2-9.

La seconda partita inizia con un fuoricampo da un punto della venezuela del Caronno, Alicart. Con la Rhea che raddoppia al secondo inning. Alla terza ripresa la valida di Elisa Cecchetti consente alle locali di rimettere le sorti del match in parità, 2-2. Poi la Rhea crolla, inanellando troppi errori in una serata diventata gelida. E così altri sei punti arrivano al quarto inning per il sorpasso, 8-2. Nella quinta ripresa Mkf la chiude, 9-2. Pari dunque, che va bene a entrambe: Bollate resta in alto, Caronno a distanza di sicurezza della zona retrocessione. Spettatore interessato in tribuna, in vista delle future convocazioni, l’allenatore della Nazionale italiana, Enrico Obletter.

La Rheavendors torna in campo già domenica pomeriggio, alle 15, sul proprio campo di Bariola per un recupero contro le Thunders Castellana.

(foto: alcune fasi del match di Ospiate)

25052019