Home Politica Andrea Monti (Lega) difende l’autodromo di Monza

Andrea Monti (Lega) difende l’autodromo di Monza

186
8

LAZZATE – “Non creare un clima ostile attorno al futuro dell’Autodromo di Monza”. Così il vice capogruppo leghista e vice presidente della Commissione territorio e infrastrutture del Pirellone, il lazzatese Andrea Monti, risponde alle dichiarazioni di Marco Fumagalli, capogruppo del Movimento 5 Stelle in riferimento al rinnovo del contratto con Liberty Media per organizzare nei prossimi cinque anni il Gran Premio d’Italia sul tracciato brianzolo.

“Francamente – prosegue l’esponente della Lega – non si capisce bene a quale tipo di ricatto alluda Fumagalli, visto che è già stato raggiunto un accordo preliminare, con delle condizioni economiche migliorative rispetto al passato. Sarebbe quindi uno strano ricatto, quello dei nuovi proprietari Usa, che hanno concesso condizioni maggiormente sostenibili. A questo si somma un dato completamente sballato, cioè quello dei 2 milioni di euro che Sias paga al Consorzio Parco Villa Reale, cifra che in realtà ammonta a 900 mila euro, a ennesima dimostrazione della poca precisione con cui la questione viene affrontata. Credo infatti che l’esponente pentastellato farebbe bene ad informarsi meglio prima di trattare un argomento così importante e delicato per il futuro del territorio. Inutile girarci attorno: sappiamo bene come da sempre il Movimento 5 Stelle sia ostile rispetto alla Formula 1 a Monza, ma mai si era arrivati a paragonare, seppur indirettamente e utilizzando presunte dichiarazioni altrui, la storica struttura, che nei fatti rappresenta invece un vero e proprio monumento, ad un abuso edilizio, così come riportato nel testo dell’interpellanza firmata da Fumagalli. Lo ribadiamo con forza: l’autodromo è un patrimonio dal valore inestimabile, storico, economico e sportivo. Altro che abuso edilizio!”

“Io credo invece che Regione e Comune dovrebbero impegnarsi a investire parte dei 55 milioni che la Lombardia ha destinato al comparto Villa Reale e parco, proprio per tutelare e valorizzare il nostro autodromo, ad esempio finanziando un restauro delle storiche sopraelevate e mediante la costruzione, finalmente, di un importante museo dell’automobile. A questo punto – conclude Monti – staremo a vedere se Fumagalli voterà contro anche a queste proposte”.

06062019

8 Commenti

  1. Ma non sapeteveramente come tirar sera?
    Ma quale clima ostile vs il circuito…
    Adesso e’ arrivato il paladino della pista

  2. Se costa di più di quello che introita, che si lasci perdere la F1 e che si facciano più gare delle serie inferiori che sono anche meno noiose e dove si vedono le qualità dei piloti e non solo le qualità delle macchine.

    • Per quanto il circuito abbia una sua storia non puo” piu essere fonte di soldi mal spesi. L” italia non puo” permettersi di buttare soldi.
      Vero le altre corse automobilistiche sono spesso molto piu” avvincenti.

    • Vero, l’automobilismo non é solo formula uno e il motociclismo non é solo moto gp: ci sono tante gare bellissime che nessuno va a vedere e che meriterebbero più pubblico.

  3. “Io credo invece che Regione e Comune dovrebbero impegnarsi a investire parte dei 55 milioni che la Lombardia ha destinato al comparto Villa Reale e parco, proprio per tutelare e valorizzare il nostro autodromo, ad esempio finanziando un restauro delle storiche sopraelevate e mediante la costruzione, finalmente, di un importante museo dell’automobile. A questo punto – conclude Monti – staremo a vedere se Fumagalli voterà contro anche a queste proposte”.

    forse il parco e la meritano una bella parte di quei soldini…
    ……. un museo dell’automobile magari anche no !

    • Paolo, ragiona con la testa e non con la pancia. Se tu vuoi chiudere e abbattere l’autodromo, ok il tuo ragionamento ha un senso. Se invece al contrario, come penso io, vogliamo renderlo più bello, più fruibile e capace di aumentare la redditività anche per emanciparsi rispetto ai finanziamenti pubblici, dobbiamo investire. Non avere un museo, capace di aumentare le presenze turistiche, all’interno di uno dei circuiti più antichi al mondo, è semplicemente cretino.
      Oltretutto, ricordo che l’Autodromo è dentro il Parco di Monza, ne fa parte, quindi è naturale che debba godere quota parte delle risorse destinate al comparto Parco e Villa Reale.
      Delle volte basta ragionarci sulle cose. Se si conoscono bene, ovviamente.

  4. la regione spenda meglio i soldi con il gp del 2018 c è stata una perdita di 12 milioni di euro la Germania e la Spagna sono un ottimo esempio se non si guadagna e inutile spendere i soldi dei cittadini

Comments are closed.