CESANO VIGILE ECOLOGICO AL LAVORO CONTROLLO SACCHI RIFIUTI

LIMBIATE – A Limbiate aumenta la raccolta differenziata, diminuisce l’indifferenziato e crescono le sanzioni.

Questo il bilancio dei primi cinque mesi del 2019 sul fronte dei rifiuti, mesi in cui ha, di fatto, preso piede il nuovo sistema di igiene urbana messo a punto da Gelsia Ambiente e dall’amministrazione comunale.

Partendo dalle sanzioni comminate a chi abbandona i rifiuti per strada o non rispetta le regole del conferimento (che ha visto dallo scorso novembre l’introduzione del sacco blu con microchip), si registrano 117 multe notificate da gennaio a maggio 2019: 103 verbali sono riferiti a privati cittadini, mentre 14 alle aziende. Interessante anche il dato sulla residenza, visto che 101 multati sono limbiatesi e soltanto 16 arrivano da “fuori comune”.

Proprio nell’ottica di voler dare una spinta positiva alla differenziazione dei rifiuti domestici e alla lotta ai trasgressori, il territorio viene monitorato con l’ausilio di tre fototrappole – che vengono spostate in base alle necessità – e con l’azione dei vigili ecologici. Sono proprio loro ad aver effettuato il numero maggiore di sanzioni (99), verificando di persona all’interno dei sacchi abbandonati indizi che portano a dare un nome agli incivili responsabili degli abbandoni.

10062019

(foto archivio: rifiuti abbandonati e multe di Gelsia)

1 commento

  1. Si ma Gelsia deve dare un servizio regolare, non a singhiozzo e passare a ritirare i sacchi quando vogliono prendendo in giro la gente: al call center sono gentili, ma poi non passano.

Comments are closed.