SARONNO – Debutta stamattina il rinnovato parcheggio di piazza dei Mercanti: da febbraio l’area di sosta, storico punto di riferimento per i pendolari che hanno bisogno di posteggiare l’auto per andare in stazione, era offlimits per i lavori di rifacimento della pavimento. Un intervento del costo di oltre 200 mila euro che visto anche la pulizia dei muri e della casetta dell’acqua. Nel tentativo di preservare la piazza dal degrado, soprattutto dai graffiti, l’Amministazione sta lavorando a un progetto artistico che coinvolgerà anche gli studenti dell’istituto ‘Aldo Moro’. A breve, garantiscono da piazza Repubblica, si interverrà per riqualificare le scale che portano al sottopasso, i cancelli e la chiusura degli stessi durante le ore notturne.

Ma non sono queste le novità che interessano gli automobilisti saronnesi. Come annunciato dal sindaco Alessandro Fagioli, infatti, le righe dei parcheggi della piazza sono state realizzate in blu. Obiettivo dell’Amministrazione è quello di costringere chi utilizzare l’area di sosta, fino al febbraio scorso gratuita e senza limiti di tempo, a pagare una sorta di abbonamento giornaliero. La somma non è stata ancora definita, non sono stati posizionati i parcometri e non c’è neppure la necessaria ordinanza. Così in attesa di questi interventi la sosta continuerà ad essere gratuita. Sempre dal Municipio spiegano quindi che la piazza “sarà disponibile come parcheggio gratuito. Il Comune sta valutando l’applicazione di una tariffa adeguata a seconda delle esigenze dei cittadini che potrà essere applicata dai primi giorni di ottobre”.

13062019

7 Commenti

  1. pagherei per vedere qualcuno che di notte con un secchio di vernice si presenta in piazza e gli ridipinge tutte le strisce di bianco

  2. Non c’è spazio per i pendolari anche Saronnesi.
    Far pagare ed aumentare le strisce blu è una manovra facile che fanno tutti.
    Zero impegno per fare cassa.
    Troppo facile fare politica così.
    Il sottoscritto è un pendolare che utilizza, quando è possibile, la bici per recarmi in stazione:

    1) ore 7:20/ 7:25…le rastrelliere in zona corso Italia e limitrofi sono già piene…..a me delle aiuole mobili non me ne frega niente.
    2) utilizzare la bici è un comportamento direi a impatto zero ma se devo fare commissioni dopo il lavoro non riesco a trovare buco libero già alle 7 di mattina se non troppo lontano dalla stazione.
    3) alla luce dei punti 1 e 2 questa Amministrazione da questo punto di vista non mi aiuta.
    Sono di Saronno e non mi venite a parlare di abbonamenti mensili, a prezzo agevolato o altre diavolerie del genere.
    Probabilmente chi è al Governo lavora dietro casa, ha un pass o più in generale non si mette nei panni degli altri, che sarebbe un comportamento auspicabile per chi fa politica.
    A questo punto propongo l’area feste con strisce blu

  3. Beh se si paga da Settembre allora stiamo tranquilli…
    Così è una festa per tutti i lavoratori

  4. non è mai una cosa negativa ravvedersi…
    per evitarlo basta non passare sulla via di Damasco!
    ……
    in ogni caso
    Capolinea!

  5. Ma non ci deve essere un parcheggio gratis ogni tot. di parcheggi a pagamento?
    Dove sono parcheggi gratis a Saronno?

Comments are closed.