SARONNO – Riceviamo e pubblichiamo integralmente il comunicato dell’amministrazione comunale sui controlli realizzati venerdì sera.

<Ieri, venerdì 14 giugno, fino a tarda serata la polizia Locale con l’ausilio di Shain, cane antidroga, nell’ambito degli indirizzi del Sindaco Alessandro Fagioli, ha dedicato alcune pattuglie al servizio di prevenzione e contrasto al consumo di sostanze stupefacenti. L’attività si è svolta in diverse aree della città, scalo ferroviario, Ztl in particolare zona del palazzo Visconti, quartiere Matteotti parchi. Parecchi ragazzi sono stati annusati dal poliziotto a quattro zampe che prontamente ha segnalato il possesso di sostanze stupefacenti ove presente. Brutta serata per alcuni ragazzi tra i quali un tunisino ventenne in possesso di circa 4 grammi di hashish, un italiano diciassettenne con 2 grammi di marijuana che, poiché minorenne, è stato affidato al genitore prontamente intervenuto sul luogo dell’accertamento. Il controllo in zona centro ha interessato alcuni gruppi di adolescenti, attorno i quali è stato rinvenuto un involucro contenente sostanza stupefacente nascosto su un’aiuola.

“Queste attività, che ritengo molto importanti al fine della prevenzione e controllo della città, – ha dichiarato il Sindaco, Alessandro Fagioli – rappresentano un punto fondamentale della nostra azione amministrativa.Sono iniziative che inoltre generano un colloquio con i genitori degli adolescenti dediti all’uso di sostanze stupefacenti, talvolta ignari del fatto”. Infatti questi nei casi elencato devono essere obbligatoriamente chiamati sul luogo dell’accertamento per l’affidamento del minore prendendo conseguentemente atto delle abitudini o devianze del figlio.

Nel corso del servizio è stato effettuato anche un posto di controllo durante il quale è stata sequestrata ai fini della confisca, un’autovettura risultata radiata dalla circolazione in quanto precedentemente intestata in modo fittizio ad un prestanome>.

15062019

10 Commenti

  1. …fate annusare l’aria che tira a Saronno … Shain potrebbe darvi qualche suggerimento

  2. Questi controlli sono necessarie andrebbero fatti più spesso.
    Bisognerebbe fare anche prevenzione seria nelle scuole e nelle famiglie ma soprattutto capire perché c’è tutto questo bisogno di drogarsi.

  3. Va riconosciuto un plauso alla Polizia Locale per l’azione di controllo ma va criticata l’attuale amministrazione per l’ottusità con cui affronta un problema sociale la cui soluzione richiede un ampio approfondimento completo con il coinvolgimento di educatori responsabili per tutti i soggetti siano essi genitori che figli utilizzatori. E’ una guerra per la vita di una comunità che si vince solo perseverando con azioni mirate per debellare questa peste odierna dello sballo.

    • Ha usato proprio la parola giusta, quella dell’ottusità
      Verso questo problema è una cosa diffusa e ne facciamo parte tutti compresi noi e l’amministratore .

  4. Consiglio ai genitori dei figli che usano sostanze, che se vogliono salvare loro e se stessi di mandare immediatamente i figli in comunità di recupero, senza perdere tempo con il servizio pubblico.

  5. Ok la comunità potrebbe aiutare i figli ma non i genitori che sono comunque parte integrante, se non la causa, del problema.
    Bisogna uscirne tutti insieme come società.
    In questo senso, va bene l’azione fatta dal comune, va bene la comunità ma ci manca qualcosa in mezzo tra scuola/ragazzi/figli/famiglia.

    • Manca il buonsenso e l’educazione delle famiglie e per ogni età manca la volontà di essere meno arroganti, di essere meno egocentrici, di essere meno presuntuosi, di essere meno egoisti. Occorre ritrovare equilibrio genuino e trasparente non edulcorato da elementi appariscenti e vuoti. Occorre un sano rispetto delle regole di civile convivenza.

      • Chiediamoci perché mancano queste cose, siamo presi da altro che non abbiamo rispetto neanche per noi stessi e i nostri figli.

        Siamo sempre al lavoro per poterci permettere questo tenore di vita e poi siamo stanchi e non abbiamo il tempo di educare i figli.

        C’è una generazione che sta crescendo da sola senza famiglia….magari va bene anche così, i tempi cambiano e ci dobbiamo adeguare….ma ci vogliamo adeguare a questo tipo di tempi?….e poi ci si stupisce se i nostri figli passano quel tempo che avrebbero dovuto passare con noi a fare altro magari a drogarsi….

Comments are closed.