UBOLDO – Nell’azienda meccanica di proprietà cinese c’erano quattro lavoratori in “nero” su dieci, ed al titolare sono state contestate sanzioni per circa 70 mila euro. Questo il bilancio dell’operazione dei carabinieri della stazione di Uboldo e dei loro colleghi del Nil, il Nucleo dell’ispettorato del lavoro di Varese, che ieri mattina sono intervenuti sul posto – in via Fermi – per una ispezione.

La premessa era stato ad inizio giugno, con un primo controllo nella ditta, dove i dipendenti sono tutti originari della Cina. A seguire la verifica più approfondita che si è quindi tenuta nella mattinata di ieri. La ditta fornisce servizi da tornitore, ora i macchinari sono stati sequestrati perchè sono apparsi “modificati” e poi ci sono state le contestazioni per la presenza dei lavoratori senza contratto, seppur tutti risultati in possesso di regolare permesso di soggiorno. Ora l’azienda è ferma, per “ripartire” il titolare dovrà sanare le problematiche che sono state evidenziate e pagare le multe.

(foto archivio: i carabinieri del Nil di Varese durante un precedente controllo nel Saronnese)

20062019

2 Commenti

Comments are closed.