COMASCO – Arresto per spaccio nel Parco del Lura: nel corso del pomeriggio di ieri i carabinieri della Compagnia di Cantù hanno arrestato, in flagranza di reato, un 22enne marocchino, in Italia senza fissa dimora, responsabile del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Il tutto è avvenuto in zona boschiva denominata “Madonnina” tra i Comuni di Bregnano e Cadorago. I militari, nell’ambito di uno specifico servizio, hanno notato la presenza di un ragazzo aggirarsi per il bosco in atteggiamenti sospetti e, procedendo all’immediato controllo dell’individuo, hanno colto di sorpresa il nordafricano, che si mostrava sin da subito con un’aria irrequieta. L’immediata perquisizione ha consentito di rinvenire, nella sua disponibilità, un sacchetto in plastica contenente 53 grammi di marjiuana avvolta in un involucro di cellophane; 6.2 grammi di cocaina in un altro involucro; ed ulteriori 16.5 grammi di eroina, anche loro impacchettati. Lo straniero aveva anche 195 euro in contanti, si pensa provento dello spaccio. Gli sono stati sequestrati al pari di tre telefonini e materiale per il confezionamento della droga.

L’arrestato è stato trasferito nel carcere di Como.

24062019

1 commento

Comments are closed.