SARONNO – “Il calcio saronnese ha perso un vero gentleman”: lo dice Luigi De Micheli, storico del Fbc Saronno, che parla della scomparsa, avvenuta lo scorso fine settimana, di Giorgio Baas, a 87 anni. Gli “addetti ai lavori” lo conoscevano bene, nei “ruggenti” anni novanta del Football club che con la presidenza di Enrico Preziosi giocava fra i professionisti della serie C.

Questo il ricordo di De Micheli, del dirigente biancoceleste Baas: “Persona semplice, ma attenta ad ogni dettaglio, che ha contribuito a far diventare il Fbc Saronno di allora la casa tanti appassionati, infatti con lui e Ambrogio Panzeri, Pio Frangi, anche loro saronnesi, il Comunale non era solo uno stadio ma un luogo di ritrovo in cui calciatori, tifosi, giornalisti, curiosi si ritrovavano tutti assieme senza distinzioni, una vera famiglia. Aveva un innato senso delle relazioni, un gentiluomo di classe e stile e rispetto verso tutto e tutti, teneva particolarmente agli ambienti dello stadio, controllandone sempre l’ordine e la pulizia , prima e dopo le partite, un dirigente che ha contribuito a fare grande il Saronno calcio”. Le esequie di Giorgio Baas si sono tenute alla chiesa prepositurale di San Pietro e Paolo in piazza Libertà.

27062019

1 commento

Comments are closed.