SARONNO – Argento e altra buona prestazione per il saronnese, atleta Osa, Lorenzo Perini sui 110 ostacoli al meeting di Montgeron, in Francia. L’azzurro corre la finale in 13.51, appena due centesimi in più del personal best di 13.49 con cui aveva vinto un anno fa ai Giochi del Mediterraneo di Tarragona.

Per il 24enne, il secondo posto alle spalle del sudafricano Antonio Alkana che conquista il successo in 13.45. Nel turno eliminatorio il portacolori dell’Aeronautica si era imposto con 13.58 (-1.1), pareggiando il crono realizzato al Golden Gala Pietro Mennea sulla pista dell’Olimpico di Roma, davanti al 13.59 dell’avversario. Un risultato positivo anche se lo standard per i mondiali di Doha (13.46) resta distante cinque centesimi.

“Sono contento a metà – la dichiarazione del saronnese riportata sul sito Fidal.it – perché ancora non ho tirato fuori quello che penso valere. È stata comunque una gara molto bella. Non pensavo di potermi confrontare così direttamente con un atleta del calibro di Alkana, che ha un personale di 13.11. Ho commesso un errore al quinto ostacolo, che avrei dovuto evitare, e forse lì ho lasciato qualcosa”.

Un plauso a Perini per la performance e la determinato arriva anche dall’assessore allo Sport Gianpietro Guaglianone.

(foto archivio)

30062019