Rugareto: carabinieri in azione posti di blocco e elicottero

494
0

CISLAGO – Nel pomeriggio di sabato, i carabinieri della compagnia di Saronno guidati dal capitano Pietro Laghezza, con la preziosa e qualificata collaborazione del personale del 2° Nucleo Elicotteri Carabinieri di Orio Al Serio, hanno eseguito un servizio straordinario di controllo del territorio all’interno della zona boschiva denominata Rugareto e lungo le vie di comunicazioni ad essa adiacenti.

Numerosi posti di controllo sono stati eseguiti dalle autoradio, alcuni dei quali supportati dalla presenza dell’elicottero, che è atterrato in un terreno della frazione Massina di Cislago.

I militari hanno identificato e sottoposto al vaglio della banca-dati circa sessanta soggetti, tra conducenti di autovetture, occupanti e frequentatori della vasta area verde.

Tra questi, una donna 44enne di Borgomanero e un uomo 24enne di Tradate sono stati sorpresi in possesso di hashish, la cui modica quantità ha permesso soltanto di poterli segnalare alla Prefettura amministrativamente in qualità di assuntori.

Peggio è andata per un minore, appena 17enne, che è stato controllato da una pattuglia nella periferia di Marnate con 15 grammi di hashish nascosti nel borsello. Il ragazzo, residente a Cairate di origini magrebine, è stato denunciato per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente alla Procura dei minorenni.

I controlli alla circolazione stradale hanno permesso invece di fermare un 33enne di Castelseprio, risultato in evidente stato di ebbrezza alcolica, il cui tasso alcolemico era superiore allo 0,80 mg/l per cui è scattato il deferimento alla Procura della Repubblica.

Durante l’accesso nell’area boschiva i carabinieri hanno anche scoperto e smantellato un giaciglio creato dai pusher, formato da teli in plastica e assi in legno.

01072019