UBOLDO – Un primo trimestre dell’anno orientato ad una stabilità della produzione quello delle imprese metalmeccaniche del Varesotto, comparto protagonista della visita di Federmeccanica sul territorio. In attesa di conoscere i dati del secondo trimestre, sono tante le sfide che attendo il settore, a partire da quelli dell’innovazione e dell’Industria 4.0. È approdato in questi giorni (martedì 2 e mercoledì 3 luglio) in provincia di Varese #ImpresaDay, il tour di Federmeccanica tra i sistemi produttivi più importanti del settore a livello nazionale. Tra questi anche quello presente sul nostro territorio che, per numero di addetti, rappresenta l’ottava provincia metalmeccanica a livello nazionale.

La prima tappa varesina, ha visto il Direttore Generale di Federmeccanica, Stefano Franchi visitare, martedì 2 luglio, l’headquarter di LU-VE Group di Uboldo. L’azienda varesina dalla spiccata vocazione internazionale è specializzata nella realizzazione di prodotti e sistemi per la refrigerazione e il condizionamento, secondo tecnologie d’avanguardia, che sono riferimento costante per tutto il settore.

“È una due giorni intensa e molto stimolante, che permette di toccare con mano realtà industriali che puntano sull’innovazione – commenta il Direttore Generale di Federmeccanica, Stefano Franchi. – Il percorso del Rinnovamento continua senza sosta. Il cambiamento che abbiamo avviato non può arrestarsi ma deve continuare e diffondersi, ovunque. Nelle imprese e nelle comunità c’è il nuovo che avanza. Da qui dobbiamo ripartire ancora una volta, dalle buone pratiche che possono avviare circuiti virtuosi in grado di cambiare la cultura. Tutti devono comprendere che nelle nostre Imprese si produce valore e si generano valori. La collaborazione, l’inclusione, la centralità della persona sono una realtà che non sempre viene percepita all’esterno. Siamo chiamati a preservare il patrimonio di sapere, di qualità e di tecnologia che rendono le nostre Imprese competitive nel mondo. Dobbiamo essere orgogliosi certamente ma anche acquisire consapevolezza che tutto questo non è scontato e deve essere sostenuto da tutti, ciascuno nel proprio ruolo. Queste giornate dedicate alle nostre imprese consentono di aprire gli occhi, perché poi si apra anche la mente. Qui a Varese ancora una volta abbiamo trovato l’eccellenza del nostro Settore ed anche del Paese. Il settore metalmeccanico non è un mondo ma un universo che va conosciuto ed esplorato. Con grande piacere, entusiasmo e passione Federmeccanica è venuta a Varese già molte volte. Ma non è finita qui, anzi siamo solo all’inizio. Torneremo ancora per valorizzare quanto di buono e di bello viene fatto in questo stupendo territorio”.

La seconda tappa del direttore Franchi è, invece, la PetrolValves Spa di Castellanza, visitata nella mattina di mercoledì 3 luglio. Azienda specializzata, da oltre 60 anni, nella produzione di valvole e sistemi di regolazione ad alto contenuto tecnologico per impianti petroliferi e che, da sempre, pone un alto focus in ricerca e sviluppo di nuove soluzioni e garantisce un elevato grado di customizzazione del prodotto. Altri elementi che la contraddistinguono sono l’ampia capacità produttiva insieme all’alta specializzazione del personale locale, che l’hanno portata ad essere riconosciuta un’eccellenza in tutto il mondo.