OSTRAVA – L‘Italia porta a casa la vittoria, così come doveva essere per continuare ad alimentare il sogno della finale, e si limita a fare il proprio compito senza strafare contro la Spagna (5-1). La vera notizia infatti sta nel fatto che quella contro le iberiche è la prima partita dove le azzurre non battono nemmeno un fuoricampo, non vincono per manifesta e subiscono un punto nella gara vinta, infatti fino ad oggi i successi erano venuti tutti con shutout. E se l’attacco per una sera si può prendere una mezza pausa, è grazie all’ottima prova in pedana di Ilaria Cacciamani che lancia 7 riprese concedendo una sola valida e firmando ben 12 strikeout.

Vista la concomitante sconfitta della Gran Bretagna ad opera dell’Olanda, certa di essere una delle 2 finaliste, per l’Italia sarà decisiva la sfida di domani, venerdì 5 luglio, contro le britanniche (ore 18.30): chi vince andrà a giocarsi il titolo contro le orange.

(foto CB/NADOC: esultanza azzurra contro la Spagna)