OSTRAVA – L’Italia torna sul tetto d’Europa a 4 anni di distanza dall’ultimo successo (Rosmalen 2015) e porta il suo bottino di allori continentali a 11, diventando lo sport di squadra italiano più titolato di sempre e distanziando nuovamente le storiche rivali dell’Olanda, ferme a quota 10, che in finale possono solo inchinarsi di fronte alla forza dimostrata dalle azzurre (3-2). La squadra di Obletter chiude l’Europeo di Ostrava così come lo ha iniziato, martellando senza sosta l’avversario di turno, che si chiamasse Turchia o, come questa sera, Olanda e corona con merito un cammino che l’ha vista protagonista in tutta la settimana “ceca”. A decidere la finale sono i fuoricampo di Marta Gasparotto, che firma il pareggio, e di Laura Vigna che regala i 2 punti della vittoria.

Insomma, l’Italia vince ed ha davvero tutti i motivi per festeggiare, un Europeo veramente indimenticabile; con un pensiero al girone di qualificazione alle Olimpiadi, che va in scena a fine mese in Olanda.

(foto CB/NADOC: l’Italia ha di che festeggiare)

06072019

1 commento

  1. E tutti i media nazionali zitti,abbiamo un’informazione che fa schifo. GRAZIE invece a Voi.

Comments are closed.