SARONNO – E’ tornato in azione in città il Movimento per l’Emancipazione della poesia che negli ultimi giorni ha affisso volantini con diverse poesie nel sottopassaggio di via Primo Maggio, intorno al teatro Giuditta Pasta e in viale Santuario all’ingresso della biblioteca cittadina di Casa Morandi. Molti passanti che si fermano a leggere le poesie stampate su foglia bianchi A4 con un numero di serie e con la firma e il logo del movimento con tanto di sito internet per informarsi sulla loro attività. Un primo blitz era stato realizzato nell’inverno scorso anche nella versione estiva del blitz sono state diffuse in più copie almeno 6 diverse poesie.

Come spiega nel suo manifesto “il Movimento per l’Emancipazione della Poesia è un movimento apartitico di azione politica e sociale che si propone quale rete alternativa di creazione e diffusione di poesia contemporanea. Espressione di un’esigenza collettiva, il MeP nasce dalle contraddizioni riscontrate nell’attuale società, consumistica e disattenta, e con pratiche diverse si adopera per risolverle.
Il MeP non fa critica, non seleziona, non censura – piuttosto intende creare uno spazio di incontro e dialogo con la poesia. Più dell’esito di tale dialogo, a noi interessa renderlo possibile: per questo abbiamo scelto la strada come primo luogo di pubblicazione

09072019

5 Commenti

  1. e poi chi ripulisce i muri dai residui di colla? Li aspettiamo a ripulire il muro marrone che hanno sporcato in centro perchè non è giusto che i condomini debbano accollarsi la spesa del ripristino . Se vuole la foto posso inviarla senza problemi .

  2. Che bella idea ! contribuisco anche io con un pensiero che vi autorizzo ad affiggere , se vi piace .

    EVOLUZIONE DELLA SPECIE
    Non più chimica e colori volgari di spray
    Ma bianchi fogli di rime leggere
    La mia anima redenta e candeggiata
    Sorvola le vie e le piazze della mia città

  3. Nel sottopasso che dal santuario va al mercato spunta di tutto e nessuno pulisce .
    Erba alta 1 metro alll’aldo moro
    Complimenti

  4. Il voler cercare visibilità tramite strumenti artistici e letterali non li rende e li eleva ad interlocutori . Rimane una operazione di propaganda politica per cercare soprattutto tra i giovani nuove leve. Penso che sia una rete molto vasta, che affonda radici negli anni 70 e trasversalmente attraversa l Europa dalla Grecia alla Spagna..e. Saronno rimane crocevia.. luogo di incontro . Non credo siano romantici sognatori .. bah

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.