LIMBIATE – La prima rotonda in via Isonzo c’è, come pure la pista ciclopedonale: al Villaggio Fiori di Limbiate manca ora solo la rotonda a “doppio occhio” sulla Comasina per concludere l’importante intervento nell’area industriale.

Il progetto è denominato “accordi di competitività” e risale a qualche anno fa, quando comune di Limbiate e consorzio Artigiani hanno prodotto un documento di miglioramento viabilistico del comparto industriale limbiatese che ha ottenuto un cospicuo finanziamento da parte di Regione Lombardia.

Dopo mesi di lavori, deviazioni di traffico, fermo cantiere e critiche sollevate dai residenti, parte delle opere sono concluse (la rotonda tra via Manara e via Isonzo e la pista ciclopedonale di via Garibaldi), e il cantiere si sposterà presto sulla Comasina, dove è prevista la realizzazione di una rotonda a “doppio occhio” tra corso Como, via Manara e via Caserta, per poi portare a termine anche il nuovo parcheggio di via Manara. Nel frattempo, l’amministrazione limbiatese, sentiti i pareri tecnici, ascoltate le istanze dei residenti e acquisiti i rilievi della polizia locale, ha definito la nuova viabilità del quartiere, che entrerà in vigore non appena saranno realizzate la segnaletica verticale e quella orizzontale. Senso unico di marcia verrà quindi istituito in via Diaz (da via Manara a via Galliano), in via Negrelli (da via Galliano a via Toselli), in via Baracca (da via Toselli a via Galliano) ed in via Tadino (da via Galliano a via Toselli).

11072019

(nella foto: la nuova rotonda tra via Isonzo e via Manara)